Ladytux

avanzando senza sosta, su terreni accidentati

traslochi

Posted by ladytux su giugno 21, 2009

Per incompatibilità tecnologica e vita di coppia impossibile con il signor wordpress, il blog ha traslocato. Lo trovate qua:
http://www.ladytux.blogspot.com
(non chiedete il link cliccabile, glielo chiedo da giorni, avit’a fà copiaincolla)

Posted in Senza Categoria | Contrassegnato da tag: | 1 Comment »

Europee chi votare… sfogo da sinistra

Posted by ladytux su giugno 5, 2009

Essere di sinistra…
Può voler dire tante cose, per me la prima è combattere e riconoscere le ingiustizie e le ipocrisie.
Inutile dire che sono anche comunista che chi entra qui lo vede e lo sa, ma altrettanto ha visto e sa che quando è servito sparare ad alzo zero sulle minchiate non ho mai guardato il partito che le ha fatte.
Perchè il mio essere di sinistra significa anche non vendere la coscienza e giustificare le cazzate di qualcuno solo perchè dello stesso  partito..anzi.
Tanto che per una minchiata una di Bertinotti, io ho cambiato partito (mai a sapere che ne avrei dovute sentire di peggio dallo stesso e assistere all’apoteosi delle minchiate dei ds..che ne dicevano, ma non a questi livelli)
Dunque si vota.Dunque si sceglie e per chi milita per un partito risulta ovvio dargli il voto a prescindere. A casa mia, no. Mai niente è a prescindere e c’è sempre una lunga lista di nomi e cazzate e depennamenti.
Il mio partito ha portato un progetto che mi convince, unificazione compresa, altrimenti con tutta la tessera io me ne andavo al mare (e chi mi segue o mi conosce lo sa)
Ora quello che chiedo a chi voterà pd o SeL è:

PD: avevamo un programma di governo firmato da tutti e promesso a noi e se ne sono fregati, quando noi elettori siamo scesi in piazza per “il rispetto delle promesse elettorali” c’hanno trattati come nemici del popolo esattamente come fa Silvio, su Vicenza cicciobellico (rutelli vinse il soprannome proprio lì) sperava finisse come a Genova, hanno fatto in modo di non farci fare campagna elettorale in tv (il garante ha stabilito che alla lista comunista è toccatol’1% della presenza), eravamo al governo con loro e la colpa era dei comunisti, erano alleati con i radicali e la colpa era dei radicali erano alleati con di pietro e la colpa era di di pietro.. Colpa loromai.. tranne quando Prodi dissse..il governo è stato minato dal pd (e lì prodi passò da povero scemo, basta riprendere i giornali…oggi prodi va bene di nuovo)
Si è chiesto ad oltranza (in tv non è passsato ovviamente) di fare questa cazzo di legge sul conflitto di interessi e ci veniva risposto picche, si parlava di PACS e il pd andava al family day..e la storia la sapete
Hanno rotto i coglioni ai lavavetri per 4 voti e con la balla della sicurezza e tolleranza zero (i tre sindaci sceriffi ve li ricordate? Amato che  voleva il modello Giuliani?)
In un anno non hanno fatto opposizione manco a pregarli (tranne questa settimana che silvio è diventato l’avversario…magicamente)
Il 25 aprile hanno fatto godere i facisti, visto che ora la russa ripete ad oltranza che è la festa è di tutti (ma manco se franceschini va in giro in mutande) e parlano di storia “condivisa” da mesi (e sti cazzi che Latorre e D’Alema fanno linguainbocca con Bocchino (AN)… la resistenza non si tocca!
La questione morale non sanno nemmeno più che diavolo sia (vedi pescara, vedi napoli e vedrete Roma…)
Ora sperano di far passare il referendum così si potrà scegliere tra un pd che non fa un cazzo (più i cazzi suoi) ad un PDL che si a i cazzi suoi e danni a noi..e se non vi stanno bene v’attaccate al tram.
La costituzione va riscritta, e si può fare tranquillamente con i mafiosi e i fascisti, che problema c’è? L’importante è la “pacificazione nazionale”.
C’è un problema, io di sinistra con la destra non ho un problema di pacificcazione, ho un problema di RESISTENZA. Fini, Alemanno, Silvio, Boccacci, La Russa, Calderoli, Borghezio… non sono avversari.
Non sono persone con “le idee divergenti dalle mie” sono un pericolo reale per la libertà mia e quella degli altri (e gli immigrati ne sanno qualcosa)
Una persona di SINISTRA può acettare tutto questo in nome di un appartenenza ad un partito o ad una sezione? Non credo.Non se ragiona ancora con la sua testa e la sua coscienza.

Sinistra e libertà… sicuramente meglio del PD, però un partito che chiede di unire la sinistra e guarda al pd, un partito che vuole unire la sinistra e apre all’UDC, un partito che vuole unire la sinistra ed ha al suo interno come forza più grande quelli che promettevano di non fare la scissione e quando la loro mozione è stata respinta l’hanno fatta…ma quanto credibili possono essere?

Il fatto che poi all’interno i siano Occhetto e Bertinotti (quello che si unì al linciaggio mediatico della destra e del pd contro quelli che avevano manifestato per la Palestina…) mi fa chiudere il discorso velocemente. In più (sono permalosa) ci sono le stesse forze che appoggiarono la manifestazione “per il rispetto al programma” ma che dopo l’altolà del pd rinunciarono..
A Roma c’erano solo i comunisti.Il vendola mi parla di berlusconi come politico geniale a cui portare rispetto… Anche loro iniziano con la manfrina del nuovo… (e gli  altri sono vecchi..vendere il pane ad un euro, come fanno i ompagni, è roba vecchia e non una risposta reale alla crisi, evidentemente)
maporcaputtana, ci stanno togliendo tutti i diritti conquistati vent’anni fa, lo statuto dei lavoratori è carta straccia, il diritto di sciopero lo stanno minando (puoi fare sciopero ma devi lavorare comunque e ti si toglie la paga…minchia il padrone sarà tristissimo), c’abbiamo l’esercito nelle città, le ronde, esci e rischi la pelle da aggressioni fasciste…ma nuovo de che??? Ma di che “nuovo” parlano se stiamo andando velocemente ad inizio 900 e chi dovebbe urlare e può farlo visto che in tv ci passa ancora minimizza e “modera”?

E in tutta questa storia di governo, di mancata opposizione, di inciuci, di porcate pro silvio (quando era al minimo storico, ed aveva contro perfino fini…il veltroni disse “senza silvio non si va da nessuna parte”) gli UNICI che hanno fatto autocritica per i loro sbagli, e in piena campagna elettorale, sono stati i comunisti.

Evidentemente c’è ancora chi ha una dignità e una coscienza e io non posso far altro che dare forza e premiare queste persone. Perchè se un mondo nuovo è possibile, non lo sarà di certo con i modi e le premesse degli altri. E se il 4% deve essere superato per poter dire le cose ome stanno senza mezzi termini e denunciare l’orrore di questo paese, che il 4% arrivi e che chi sente che qualcosa in effetti non torna, non si faccia scrupoli e voti chi non abbassa la testa.

Io voto comunista e a testa alta!

(e con la coscienza pulita)

67giugno

come al solito scritto di cuore e di fegato e non riletto, i proclami diplomatici li lascio ad altri, non si correggono i sentimenti la rabbia e le incazzature, non è “politica” è vita.

Posted in europee 2009, mafie, pd-Fi, Pdci, Politica | 19 Comments »

Silenzio, parla Didala Ghilarducci, Partigiana

Posted by ladytux su giugno 4, 2009

La paura di allora e quella di oggi.
Era il giugno del ’44 e mi sentivo stanca e triste, perché mi mancava tanto il mio bimbo.
Da poco, infatti, Chittò ed io avevamo deciso di accettare l’offerta di mia sorella Rosina, che si accingeva a passare il fronte con la famiglia, di portare nostro figlio con sé. Non era stata una decisione facile, ma avevamo dolorosamente valutato che un bimbo piccolo, di pochi mesi, non poteva più stare in montagna; i disagi e i rischi erano troppi.
Avevo così consegnato il nostro bimbo a mia sorella, sperando che oltre il fronte Riccardo trovasse una vita più adatta ai suoi pochi mesi di vita.
Per fortuna così fu. Tramite alcuni compagni del C.L. N. avemmo qualche giorno dopo la certezza che il gruppo aveva raggiunto una zona sicura e libera dalla furia nazifascista.
Ma a me e a Chittò, il piccolo mancava. Inutilmente Chittò mi ripeteva che avevamo fatto la scelta giusta. Un giorno più triste del solito, sgomenta, chiesi a Chittò, anche con senso di ribellione a tutto quanto ci stava succedendo, perché una giovane coppia di ventenni come noi con un bellissimo bambino, aveva dovuto lasciare tutto, casa, lavoro, affetti, per affrontare pericoli, paure, disagi. Chittò mi mise una mano intorno alla spalla, mi guardò con una espressione quieta e un po’ triste, poi mi disse: “Vedi Didala, se mio padre avesse fatto quello che faccio ora io, noi non ci saremmo trovati in questa situazione. Io non voglio che mio figlio si debba un giorno trovare a lottare contro il fascismo e il nazismo. Noi siamo dalla parte giusta. Sono i nostri padri che allora non hanno capito…”. Poi tacque. Io vidi tanta tristezza in quello sguardo, che subito mi pentii del mio sfogo. Capii che Chittò aveva ragione e che quello che faceva era proprio creare un futuro a suo figlio, un domani sicuro. Alla fine d’agosto di quello stesso anno, Chittò moriva trucidato dai nazisti con Taddei.
In questo giugno di oltre sessant’anni dopo, mi guardo intorno e provo di nuovo paura. So che i giorni non tornano, la storia non si ripete, ma gli errori degli uomini e delle donne sì.
Ho paura di questo silenzioso strisciante consenso qualunquista, fondato sull’indifferenza verso l’altro. Lo senti veicolato come senso comune alla televisione, lo avverti nelle scelte legislative compiute dalla maggioranza. Mi ricorda la nebbia sottile che ottuse la coscienza civile del nostro Paese, che consentì l’ascesa di una dittatura liberticida e la tragedia immane della guerra. Mi guardo intorno e mi fa paura questa incapacità di scandalizzarsi dentro, questo puntare tutto sull’ascesa e sul successo personale, questa non volontà di vedersi parte di un progetto solidale comune che garantisca un futuro equo a tutti. Ma ho anche paura che, come allora, tanti non capiscano e non scelgano di esserci, che, arresisi nell’animo, gettino la spugna, considerando tutto inutile, anche e soprattutto andare a votare. Soprattutto a questi e a queste giovani e meno giovani io chiedo non solo di riflettere, ma di assumersi la loro parte di responsabilità, anche di fronte alla storia, anche di fronte a coloro che verranno dopo. Quanto ci è costata questa Repubblica democratica ben lo sanno gli italiani e le italiane della mia età. La democrazia si compie solo attraverso la partecipazione. Anni di militanza politica mi hanno insegnato che proprio quando tutto ci sembra sbagliato è il momento per dire la nostra, per metterci in gioco con il cuore e con la mente e cambiare quello che non va .
Come Presidente dell’ANPI provinciale faccio mio l’appello dell’ANPI Nazionale che invita tutti e tutte :
– “a contrastare l’astensionismo, esercitando massivamente il diritto di voto, affinché esso si confermi come un’essenziale conquista democratica;

– ad orientare il proprio voto, in modo efficace e costruttivo, a favore di quelle forze politiche e quei partiti, di quelle donne e di quegli uomini – per i quali l’Antifascismo e la Resistenza costituiscono un patrimonio irrinunciabile per attuare i valori e i princìpi sanciti nella Costituzione – che svolgono la loro azione politica ed ispirano i loro programmi al rinnovamento politico e sociale del Paese, in vista di un futuro desiderabile per le nuove generazioni. Un’Europa democratica ed antifascista, dei diritti e del lavoro, con la sua Costituzione, può rappresentare una speranza per il Sud del mondo e garantire una politica di cooperazione economica, sociale e distensione pacifica”.

Pensiamoci, abbiamo uno strumento democratico per esercitare il nostro diritto di cittadinanza, pensiamo a quanto dolore ci è costato riconquistarlo per tutti e tutte, non buttiamolo via.

Didala Ghilarducci
3 giugno 2009

——–

Oggi Didala Ghilarducci è una donna libera, come lo siamo noi tutti, e che alla soglia dei novanta anni combatte le sue quotidiane battaglie. “Mi alzo ogni mattina alle sei, e dopo aver accudito la casa e i miei fiori e aver fatto colazione, vado a lavorare Volontaria all’Anpi, ne dirige l’ufficio. Dal 1° di gennaio sono oltre quattrocento i nuovi iscritti, tutti giovani. “La libertà è stata una dura conquista, ora va difesa”. E la storia va sempre ricordata. Per non dimenticare.
http://laetitiatassinari.wordpress.com/2009/05/30/didala-ghilarducci-la-partigiana-per-amore/

Posted in europee 2009, Resistenza | Leave a Comment »

buon 2 giugno

Posted by ladytux su giugno 2, 2009

pcirm_008

Posted in Senza Categoria | Leave a Comment »

MELFI: «La crisi globale ci incatena alla fabbrica»

Posted by ladytux su maggio 28, 2009

(post crudo ma da leggere tutto)

Lavorare alla Sata tra straordinari, ritmi forsennati, mobbing e bassi salari

Melfi, parlano i delegati  «La crisi globale ci incatena alla fabbrica»

Checchino Antonini Melfi (Potenza)

Però, è gentile il padrone a fornire ai suoi operai perfino il giornale. Lo trovano a fine turno ai cencelli della Sata. Una bella catasta dell’house organ di casa Fiat, La Stampa . Un gesto semplice, infilarsi le copie sotto il braccio, e gli operai vengono messi a valore un’altra volta, perché quelle copie regalate servono a vendere meglio la pubblicità.
Li vedi con le nuove casacche nuove, azzurre con lo scudetto tricolore, che sembrano entrare e uscire da un villaggio olimpico mica dalla fabbrica fordista. Accanto allo stabilimento c’è perfino un campo da tennis ma dopo un po’ la palla diventa grigia e pesante di polvere di ferro.

Dino spiega che la casacca azzurra è stata una mossa per dismettere le tute amaranto diventate troppo famose con la rivolta dei 21 giorni del 2004. La Sata doveva essere incontaminata dalla mitologia operaia, dalla conflittualità. Così prescriveva la “filosofia del prato verde”. Sembrava un terno al lotto, Leggi il seguito di questo post »

Posted in lavoro | 6 Comments »

Viareggio…nuove ondate di revisionismo

Posted by ladytux su maggio 27, 2009

Abbiamo già scritto delle vicende viareggine dopo la decisione della Giunta di non concedere lo spazio della Torre Matilde alle feste di Rifondazione e del PD, con la motivazione data dall’Ass.re Bucciarelli… “i nostri elettori sono stufi di vedere bandiere rosse all’ingresso della citta”… abbiamo sorvolato sull’ interrogazione portata in consiglio dal capogruppo Santini, sul rispetto DOVUTO quando entra negli uffici comunali perchè non ci piace sparare sulla croce rossa visto che non è dovuto per niente, abbiamo saltato la notizia sull’Assessore che una mattina ha deciso di sbullonare la lapide alle 560 vittime della barbarie nazifascista, perché ce ne siamo accorti tardi e la notizia era passata, ma dopo il nuovo attacco di oggi da parte stavolta dell’Ass.re Pastechi le quattro notizie vanno a disegnare un quadro scandaloso. (Pastechi ha anche in ballo un processo per corruzione, per ora rimandato)

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Politica, Resistenza, sinistra | 2 Comments »

Novara: Aggressione nazi-leghista a militante pdci

Posted by ladytux su maggio 26, 2009

Aggressione leghista a militante pdci a Novara, e girando l’Italia, come da ultimi articoli, i metodi sono sempre gli stessi e sempre più diffusi..

il comunicato stampa

OGGETTO : “ CONFERENZA STAMPA CONTRO VIOLENZA LEGHISTA”

Le ronde nazi-leghista questa notte hanno colpito un inerme militante del nostro Partito a Novara mentre affiggeva manifesti.

Tre energumeni leghisti anch’essi impegnati nell’affissione lo hanno selvaggiamente picchiato procurandogli la frattura del setto nasale e la conseguente necessità di un intervento chirurgico.

Non intendiamo piegarci né farci intimidire dalla violenza delle ronde nazi-leghiste.  Abbiamo sporto denuncia alle autorità di pubblica sicurezza affinché i responsabili di tale ignobile aggressione vengano perseguiti a norma di legge.

Indiciamo un presidio di protesta e di lotta antifascista con conferenza stampa per domani, MERCOLEDì 27 MAGGIO ALLE ORE 11,OO PRESSO PIAZZA MATTEOTTI ( FRONTE PREFETTURA) A NOVARA.

SARANNO PRESENTI:

ROBERTO BRAMANTE SEGR. PROV. NOVARA PDCI

VINCENZO CHIEPPA    SEGR. REGIONALE PDCI

GIANNI PAGLIARINI CANDIDATO ELEZIONI EUROPEE

******

RESISTERE E OCCHI APERTI


Bookmark

Posted in destra, europee 2009, Leganord, Pdci, Politica, sinistra | Leave a Comment »

Altri giudici comunisti!!!

Posted by ladytux su maggio 26, 2009

Tribunale di Roma,chiamato in causa dal giornalista Enrico Mentana, dà ragione a quest’ultimo e condanna Mediaset. Mentana deve esere reintegrato alla conduzione di Matrix e l’azienda deve pagare i danni.
Questa fa il paio con la sanzione dell’Autorita per le garanzie delle telecomunicazioni a Mediaset per il telegiornale di retequattro per il non rispetto della parcondicio e definito un telegiornale a servizio del premier.
riordiamo che Mentana parlò di Mediset e Fininvest in termini di “comitato elettorale”.

In più fa il terno quaterna e cinquina con la sentenza Mills e tutti i giudici comunisti, la stampa comunista…ma se c’è tutto sto comunismo in giro, come mai la maggioranza ce l’ha lui? E soprattutto perchè  ce l’ha anche con tutte le malefatte che fa?

Speriamo nella TOMBOLA, che vi devo dire?

(e vediamo di non regalargli il lasciapassare con il referendum, stavolta non si vota, si va al mare)

Bookmark

Posted in destra, pd-Fi, sinistra | Leave a Comment »

L’Unità non distingue PD e PDL o imbroglia?

Posted by ladytux su maggio 26, 2009

Schermata-Speciale Europee - l'Unità.it - Mozilla Firefox

copioincollo dal sito dell’unità ….e alla fine scoprirete che è una bufala alla Emilio Fede ad opera dell’Unità
****
TITOLO e articolo IN HOME con immagine del grafico (sotto)
Sondaggi Europee, dopo il caso Mills, leggero calo Pdl. Pd stabile tra 37 e 38% In crescita Udc e Idv

Concordano sulla prevalenza del Pdl, intorno al 40 percento, i tre sondaggi eseguiti da Ispo, Demos e Digis. La Lega cresce e naviga verso il 10percento e il Pd oscilla tra il 37 e il 38percento. In ascesa Udc e Italia dei Valori. Liste di sinistra ancora sotto quota quorum. E sulle rilevazioni pesa il caso Mills: Pdl sotto di mezzo punto, come dimostra il sondaggio di Digis eseguito dopo la sentenza.

CLICCATE ED AVETE TUTTA LA SPIEGAZIONE che vi copio incollo…

Sondaggi Europee, dopo il caso Mills il Pdl cala un po’

Calo di oltre mezzo punto del Popolo della Libertà e più lieve del Partito democratico; cresce la Lega, Udc e Idv; liste di sinistra ancora sotto quota quorum, traguardo che appare lontano sia per la lista di Autonomia che per i Radicali. È quanto emerge dal sondaggio commissionato da Sky Tg24 a Digis nei giorni 18-20 maggio (quindi a sentenza Mills resa nota) per monitorare le intenzioni di voto degli italiani in vista delle elezioni europee del 6 e 7 giugno. Questi i risultati del sondaggio (tra parentesi le variazioni percentuali rispetto al precedente sondaggio): – Pdl 40,2% (-0,6);Pd 25,9% (-0,2); Lega Nord 9,1% (+0,6); Idv 7,8% (+0,3); Udc 5,2% (+0,4); Sinistra e Libertà 3,6% (+0,1); Prc-Pdci 3% (-0,1); L’Autonomia 2,6% (+0,4); Radicali 1,3% (+0,2).
Il sondaggio è stato eseguito nei giorni 18, 19 e 20 maggio con metodologia Cati su di un campione di 5.000 casi rappresentativo dell’universo di riferimento per sesso, età, area geografica, ampiezza comune di residenza e condizione professionale.
Secondo i risultati della Demos, invece, che ha svolto il sondaggio realizzato con metodo Cati dall’Istituto di Ilvo Diamanti per Repubblica nei giorni precedenti (tra il 10 e il 12 maggio e quindi precedentemente alla sentenza Mills), il centrodestra marciava verso il 50% (48,9) dei consensi con il Pdl al 38,8% e la Lega che potrebbe sfondare il 10%; il centrosinistra sfiora il 34% con il Pd intorno al 26% e l’Idv oltre l’8%; i centristi dell’Udc superano quota 7%. Queste le intenzioni di voto (tra parentesi i risultati alle ultime politiche): – Pd 25,7% (33,2); – Idv 8,2% (4,4); – Pdl 38,8% (37,4); – Lega Nord 10,1% (8,3); – Prc-Pdci 3,7% (-); – Sinistra e Libertà 3,1% (-); – Udc 7,2% (5,6); – Altri 3,2% (8). L’istituto ha anche analizzato il giudizio degli intervistati sui respingimenti (con il 67,5% degli italiani che dà un giudizio favorevole), sulla vicenda Lario-Berlusconi (il 76,7% lo ritiene un fatto privato), sulle ronde (il 53,7% a favore). Meno netta la valutazione sul federalismo fiscale, condiviso dal 32%, ma considerato negativo dal 15,9% e con scetticismo (non cambierà nulla) dal 36,8%.

E ancora l’Ispo, l’istituto di Renato Mannheimer, il Pdl oscilla tra il 38 e il 39%, il Pd tra il 26,5 e il 27,5%, mentre la Lega è intorno al 10%, l’Idv un punto sotto il Carroccio e l’Udc intorno al 6-7%. Mannheimer analizza peraltro questi risultati anche alla luce di quanto emerso dai sondaggi di altri sette istituti negli ultimi dieci giorni. E da ciò trae la conclusione che il Pdl sia vicino a quota 40% e che il Pd oscilli tra il 25 e il 27%. Queste le “forchette” sulle intenzioni di voto rilevate nel sondaggio condotto dall’Ispo (tra parentesi il risultato alle ultime politiche): – Pdl 38-39% (37,4); – Lega Nord 9-10% (8,3); – Pd 26,5-27,5% (33,2); – Idv 8-9% (4,4); – Radicali 1-2 (-); – Prc-Pdci 2,5-3,5 (3,1); – Sinistra e Libertà 1,5-2,5% (-); – Udc 6-7% (5,6); – L’Autonomia 1,5-2,5% (La Destra+Mpa: 3,5%); – Altri 1-2% (4,5). Secondo l’indagine la percentuale degli indecisi è comunque alta: quelli che non hanno alcuna idea su come votare sono il 10%, mentre quelli ancora combattuti tra diversi partiti sono il 32%. L’indagine è stata realizzata dall’Ispo-Gruppo Phonemedia per il Corriere della Sera il 18-19 maggio attraverso un campione di 800 casi rappresentativo della popolazione italiana in età adulta per sesso, età, titolo di studio, condizione professionale, area geografica, ampiezza del comune di residenza con il metodo di rilevazione Cati.

Per le notizie sulle elezioni europee del 6 e 7 giugno, guarda lo Speciale Europee de l’Unità.

DOVE TROVATE UN PD SOPRA AL 30%????

la domanda è IL PD E IL PDL SONO TALMENTE IDENTICI DA FAR SBAGLIARE ANCHE L’UNITÀ…O STANNO IMBROGLIANDO I LETTORI MENO ATTENTI?

a voi l’ardua sentenza (se non lo sapete, fate girare e chiedetelo ai vostri amici)..e i sondaggi e i numerilli…. li lasciamo a loro.

copioincollo dal sito dell’unità …. (l’immagine è allungata così si vede meglio, l’originale sta in http://www.unita.it ) leggete tutto e scoprirete che è una bufala alla Emilio Fede perchè il pd non supera mai il 28% (e nemmeno c’arriva)
Leggi il seguito di questo post »

Posted in europee 2009, pd-Fi, Pdci, sinistra | 2 Comments »

Attività Antifascista

Posted by ladytux su maggio 25, 2009

La fonte m’è sparita tra i link aperti e richiusi… Presa in rete insomma…

Questa mattina è stata disturbata la solita “commemorazione” che viene tenuta tutti gli anni a Rovetta, dove un’accozzaglia di nostalgici, revisionisti e neofascisti ricorda come una strage di innocenti la fucilazione da parte di partigiani dei miliziani della RSI della Legione Tagliamento [che si erano distinti in quanto a ferocia ed efferatezza in tutte le loro azioni].
Un elicottero con bandiere partigiane ha sorvolato la Malga Lunga, il Monte Blum (dove erano stati piazzati striscioni antifascisti) e infine il cimitero di Rovetta dove veniva svolto questo raduno, rimarcando la verità storica e onorando ancora una volta la memoria dei partigiani che hanno liberato la valle Seriana (seguirà video).
Nel frattempo, nel cimitero stesso, partiva la musica di Bella Ciao, la canzone simbolo della Resistenza e di quei partigiani che i nostalgici riuniti a Rovetta vogliono far passare non da liberatori ma da semplici assassini.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Politica, Resistenza, sinistra | Leave a Comment »

XENOFOBIA SQUADRISTA A ROMA. COMUNE DEVE AGIRE

Posted by ladytux su maggio 25, 2009

Dopo l’aggressione fascista e razzista a Roma in occasione del Capodanno Bengalese pubblico la dchiarazione di Paolo Ferrero, segretario nazionale del Prc-Se:

Firenze, 23 mag. 2009 – “Quello che è accaduto nella notte scorsa a Roma è il segno di una escalation razzista e xenofoba pericolosa e da contrastare con fermezza. Il raid effettuato a Villa Gordiani contro l’allestimento del capodanno bengalese da oltre venti giovani armati di spranghe non solo è un episodio razzista, ma di chiaro stampo squadrista: segno allarmante del diffondersi, insieme all’odio, anche di frange che lo organizzano.
Di fronte al ripetersi di tali episodi, è necessaria una ferma azione di contrasto da parte della società civile e delle amministrazioni locali. Suscita invece disappunto e preoccupazione il fatto che l’allarme della comunità bengalese sia stato sottovalutato, nonché il fatto che la polizia municipale fosse intervenuta a identificare gli organizzatori, intimorendoli. Anziché ad alimentare diffidenze e sospetti, occorre che le istituzioni e le autorità locali rivolgano maggiore impegno a proteggere il tessuto comunitario e la convivenza civile”

Condivido le parole di Ferrero perchè richiamare qualcuno, tipo Alemanno croce celtica al collo alle sue responsabilità istituzionali è doveroso…. sono un pò dubbiosa sul fatto che Alemanno cambi le sue idee e i suoi amici, questo si.

E noi intanto… RESISTERE ED OCCHI APERTI

Bookmark

Posted in destra, Politica, sinistra | Leave a Comment »

Le 10 domande…e chi se ne frega

Posted by ladytux su maggio 25, 2009

Continua la farsa del “Berlusconi risponda” alle 10 domande fatte da Repubblica… Appena ho ricevuto la notizia pensavo oh, finalmente dei giornalisti che fanno il mestiere di giornalista! Leggo le domande e trovo un sosia di Signorini, una sequela di domande di gossip.
Praticamente 10 domande sul rapporto con Noemi.
Nessuna domanda sulla Mafia, nesssuna domanda sul discorso fatto da Falcone prima di morire, nessuna domanda sul Lodo Alfano al quale disse avrebbe rinunciato ma con il cavolo che lo fa, nessuna domanda sulla Costituzione, nessuna domanda su “dove ha preso i soldi?”
Insomma nell’Italia del “tutti al mare”, riempiamo le pagine di domande inutili rispetto alle domande reali da fare e il gossip impera. Intanto Repubblica ci vuole far credere di star conducendo un’inchiesta da premio pulitzer… Non mi meraviglio di Repubblica ma di chi gli va dietro.
Vi interessano queste domande o altre? Vorreste che i giornalisti di Repubblica facessero questa inchiesta o un’altra? Come mai su questa le notizie e i testimoni li trovano e su G8, mafia, ior non trovano mai niente? COme mai Repubblica non chiede perchè a canale 5 non si dice che a mediaset stanno in sciopero? (ed èuna cazzatella da chiedere..ma non lo fanno) Come mai non spulciano per trovare qualcosa di più serio?
Continuiamo a farci prendere per i fondelli..tanto è ormai stagione di mare. Mussolini ne portava tanta di gente in vacanza no? (silvio dixit)

Posted in Senza Categoria | 6 Comments »

altre prove di regime… oggi siamo a Lecco

Posted by ladytux su maggio 23, 2009

“identificatelo e portatelo via” Guardatelo tutto!
« Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione……»
Il racconto da parte di chi doveva essere identificato e trasportato in luoghi più consoni per L’italia del 192 ahem 2009, qui..
I Personaggi e nomi da ricordare: Daniele Nava,  Fabio Dadati, Ministro La Russa,  le FFOO (obbedienti)
I Partiti PDL-FN
Occhi aperti e Resistenza, che a quanto pare si va ad iniziare..(e l’ora è giunta… 😦 )

Posted in an, destra, Politica, sinistra | Leave a Comment »

viareggio e le bandiere rosse…. il video

Posted by ladytux su maggio 23, 2009

Il video delle interrogazioni durante il consiglio comunale,  partite pure dal minuto 2,30 e ascoltate il  resto.

Altra segnalazione (inizio ad essere il Brunetta degli assessori) al minuto 5,05 noterete come l’Assessore sia molto attento e composto alle interrogazioni che lo riguardano…. Piccola cosa rispetto all’affermazione sulle bandiere Rosse, e sull’incostituzionalità e sulla gravità delle parole del Bucciarelli…

ma è una nota di colore  che chiude il quadretto sulla persona e sulla sua idea di rispetto  alle istituzioni, alle bandiere rosse, al ruolo che implica il governare non solo per e a favore dei suoi “elettori”… certo non lo si conosce personalmente qui, ma non lo si vuol nemmeno conoscere uno così.

Si questo è un blog oltre che comunista anche snob ed elegante… e che crede che una certa dignità ricoprendo un ruolo istituzionale, va mantenuta. Invece tutti figli di Silvio e Calderoli, fatti con lo stampino.

il video è qui…guardatevelo e ascoltatelo con attenzione, torno a ripetere che il pericolo arriva dal governo ma anche e soprattutto dalle cittadine, dove certe notizie non arrivano ai tg (già le altre è difficile) noi non le veniamo a sapere, la sinistra viene boicottata insultata e censurata con delle apparenti “minime cose” che ottengono un grande risultato….. e chissà quanti sono questi episodi in tutt’Italia….

i “I nostri elettori sono stufi di vedere tutte le estati, le bandiere rosse all’ ingresso della città” Io sono stufa di sentire certe boiate… che dovemo fà?

Occhi aperti.

leggetevi anche questo link qui

AGGIORNAMENTO: L’assessore prende schiaffi anche da destra…no non è il sindaco che ha chiesto scusa, ora pretendete troppo… ma questo  è un dritto e un rovescio sintetizzato in poche righe

Dopo i tristi fatti relativi alla lapide in memoria dei Caduti di Sant’Anna del Principe di Piemonte, mi auguro che i responsabili del PDL ed il Sindaco, peraltro già in grave difficoltà nell’amministrazione della Città, prendano pubblicamente le distanze da queste affermazioni.

Tutta la lettera la leggete qui

Se poi vi state appassionando… anche “Alla FòA” (che chi segue  questo blog conosce perchè l’abbiamo premiato qualche mese fa) dice la sua QUI

(visto che l’abbiamo premiato, la vignetta ce la freghiamo però :D)

bucciarelli

Bookmark

Posted in destra, sinistra | 5 Comments »

Albano Laziale…prove di intimidazione e inquinamento

Posted by ladytux su maggio 22, 2009

La lotta e il tiraemolla contro l’inceneritore da far partire ad Albano Laziale non si ferma, dopo un’assemblea dove i cittadini hanno fatto sentire a gran voce il loro NO e dopo fior di manifestazioni i risultati sono i soliti…

Da una parte LA PROVINCIA di RM e la REGIONE LAZIO (pd) approva la costruzione dell’inceneritore, fregandosene di 3 pareri contrari della AUSl e dei pareri contrari del Comune di Albano e Ardea… e dall’altra chi fa parte delmovimento no all’inceneritore si trova casaed auto perquisite dalle  forze dell’ordine…. erano in cerca di esplosivi.. . ovviamente non ce ne era mezzo e le acuse riguardano la maniestazione per contro la turbogas di Aprilia..un regalino della giunta Marrazzo…

Potete leggere i dettagli qui

Ma per fortuna non ci sono intimidazioni che tengano e il comitato va avanti insieme alla popolazione con due manifestazioni

Assemblea pubblica, 23 maggio, ore 18.00 P.zza Mazzini Albano Laziale

Corteo 30 maggio,partenza ore 10.00 scuola elementare di Cancelliera Via Pantanelle, Albano Laziale

sottolineamo qui ilmodus operandi..tu manifesti? Io ti perquisisco e ti faccio passare per delinquente davanti alla cittadinanza… eia alalà! Peccato che sia Regione che Provincia sta in mano al PD e non a La Destra

Bookmark

Posted in pd-Fi, Politica | Leave a Comment »

gli amici di Di Pietro

Posted by ladytux su maggio 22, 2009

Posted in europee 2009, Politica | 11 Comments »

Viareggio.. una giunta da satira

Posted by ladytux su maggio 21, 2009

Quando una giunta fa diventare una cittadina uguale a Paperopoli…
Avvertenza, se inizierete a seguire le vicende di questa giunta, non ve ne staccherete più… maestri nella satira involontaria.
Prendiamo l’Assessore Buciarelli, dopo il piano della sosta nel quale pretendeva posteggi gratuiti in città per Sindaco ed Assessori (credo perchè discepoli dell’unto del  signore) oggi se ne esce con un’altra perla…
“In centro no”. La Giunta nega la pinetina della Torre Matilde a PD e Rifondazione. L’ Assessore Bucciarelli “I nostri elettori sono stufi di vedere tutte le estati, le bandiere rosse all’ ingresso della città”

Notare la “motivazione”. A Roma anche quelli della sua stessa parte politica gli avrebbero risposto “mavaiacagare!” Leggi il seguito di questo post »

Posted in destra, pd-Fi | 4 Comments »

Sulmona…mi scappa la pipì

Posted by ladytux su maggio 21, 2009

La Magneti Marelli di Sulmona in un impeto di Brunettismo nonchè fasimo puro, mostra il suo lato migliore… Incurante delle prossime tre settimane di cassa integrazione (dal 25 maggio), che va avanti da sei mesi, invece di passare notti insonni per risolvere il problema o meglio per  sentirsi in colpa  per le  sorti dei suoi lavoratori, la dirigenza si  scervella per continuare ad umiliare chi,non ha altra colpa che andare a lavorare , per bisogno da certi soggetti che pensano solo a come massimizzare il profitto sulla pelle degli altri.

Insomma la Magneti Marelli di Sulmona dà il suo apporto cerebrale così: se ti scappa la pipì prima devi farti fare un permesso dall’azienda… un ” permesso interno”

Ovviamente se sei donna e sei in quei giorni e devi assentarti ad un ritmo di tre ore a volta… sui moduli  che ci scrivi? “permesso per pipì” “permesso per pupu” “permesso per li meglio mortanguerieri che già mi girano le palle?”

Insomma, per fare la pipì va chiesto il permesso… e se ti dicono no? Questa la classe imprenditoriale del 2009… come gli schiavisti del ‘900 uguale uguale

Fonte: Saverio Tommasi

Posted in lavoro | Leave a Comment »

cambiando punto d’osservazione

Posted by ladytux su maggio 21, 2009

Le notizie della politica nazionale si susseguono e sono una peggio dell’altra, rimbalzano da blog in blog e si resta basiti ed incazzati, impotenti e con la sensazione che per quanto puoi scrivere non renderai il senso della tragedia politica e democratica. Di risolvere qualcosa non se ne parla. Questo blog è stato zitto dal primo maggio, cosa si poteva aggiungere alla situazione di immigrati  trattati come cassette di pomodori da restituire al mittente, negazione dei diritti civili come l’istruzione ai bambini immigrati, la favolosa e nazista idea dei mezzi di trasporti distinti per razza, il pacchetto sicurezza tutto, le inanerrabili bufale di brunetta per finire (non concludendo) alle gesta del prode silvio dalle velinate e gossip al processo mills?

Noi ci si indigna, ci si incazza e tutto il resto d’Italia fa finta di nulla…(dirigenza pd compresa). Probabilmente perché per i votanti di destra è tutto distante e non toccando personalmente l’orticello di nessuno e mancando a destra ed al centro concetti quali solidarietà, giustizia, diritti…se ne fregano.

Allora proviamo a toccarglieli gli interessi personali cambiando il punto di osservazione. Basta politica nazionale, che tanto ci sono altri blog migliori di questo (vabè ci vuole poco) che ci informano; qui si spulceranno le porcate che da destra (ma anche degli altri) si fanno nelle varie cittadine.

Il consenso nazionale arriva dai singoli territori, vediamo di far capire che diavolo di gente amministra questi territori. Si inizia il giro d’ Italia della Politica, le notiziole che sfuggono ma che sono diretta emanazione di un’arroganza e di un regime nazionale.

Ovviamente non avendo soldi per girare l’Italia, le notizie ve le prendo dai giornali locali o dai vari soggetti che partecipano ai consigli comunali, provinciali, regionali (e facebook qui aiuta alla grande), ma almeno li avremo tutti sott’occhio ed impareremo nuovi nomi e cognomi e nuovi curriculum da far conoscere quando i piccoli sindaci si presenteranno al parlamento (se ci sarà in futuro un parlamento, ovvio). In più si riuscirà a far emergere le lotte dei compagni ai quali si può contribuire e dare una mano.

Vediamo  come va. Segnalazioni sono ovviamente ben accette.

Posted in Blogsfera, destra, Laicità, lavoro, Leganord, mafie, pd-Fi, Politica, Processi | Leave a Comment »

I Maggio… “Auguri” a tutti noi

Posted by ladytux su maggio 1, 2009

090429_prima

In piazza per aiutare tutto il mondo del lavoro a riprendere in mano il suo destino

(di Gianni Pagliarini, Responsabile Lavoro PdCI)

Un Primo Maggio dei diritti, per rimettere in primo piano le aspettative delle lavoratrici e dei lavoratori, le rivendicazioni dei milioni di cittadini che vivono sulla pelle gli effetti della crisi economica, le legittime ambizioni di coloro che sono sprofondati loro malgrado nel girone infernale della precarietà. Un Primo Maggio di speranza, per tutti coloro che non si arrendono al berlusconismo e alla più becera subcultura populista e mercantile. E invocano, fin dalle prossime elezioni europee, una svolta di sinistra e di progresso sociale. Un Primo Maggio di lotta, a beneficio di chi rischia l’espulsione dal ciclo produttivo e rivendica un futuro degno di questo nome, con al centro il grande tema dell’uguaglianza. Un Primo Maggio di cordoglio, per ricordare i milletrecento lavoratori morti su un ponteggio, sotto un capannone o su una banchina portuale e per abbracciare idealmente tutti i loro familiari. Noi, Comunisti Italiani, attribuiamo, dunque, alla Festa del lavoro un significato niente affatto rituale: la vogliamo riempire con i piccoli e grandi problemi della quotidianità di chi lavora, con le piccole e grandi speranze che animano tutti i cittadini che non si arrendono allo stato di cose presenti. Noi, Comunisti Italiani, saremo in piazza con loro, per aiutare tutto il mondo del lavoro a riprendere in mano il suo destino.

da Comunisti italiani

Ma ricordiamo il I maggio come la terribile giornata della strage di Portella della Ginestra. La prima strage di stato.

Posted in Senza Categoria | 9 Comments »

scrivi sul muro..ti sparano

Posted by ladytux su maggio 1, 2009

Reggio Emilia. Militanti dei Carc fermati dalla polizia a colpi d’arma da fuoco per alcune scritte La scorsa notte alcuni militanti dei Carc sono stati fermati dalle forze di polizia a Reggio Emilia. Gli attivisti sono stati accusati di fare una scritta e sono stati minacciati dai poliziotti con armi da fuoco. I poliziotti sono andati ben oltre la semplice minaccia sparando contro l’auto in cui si trovavano i compagni tanto che una ruota è stata bucata da un proiettile. I poliziotti, non riconoscibili in quanto in borghese, non hanno esitato a sparare. Successivamente i compagni sono stati trattenuti in questura fino alla tarda mattinata di oggi. Questa mattina, i compagni sono stati rilasciati dopo che le loro abitazioni sono state perquisite e sequestrato materiale politico. “Denunciamo con forza l’azione illegale e fascista della questura di Reggio” affermano i Carc in una nota diffusa alla stampa “Si tratta di un episodio gravissimo. Questa azione repressiva ci riporta indietro al tempo del fascismo. Per quanto si accusino i compagni di fare delle scritte, non si è mai visto (almeno nei paesi democratici) che alle scritte si risponda sparando. A Reggio Emilia, già da diversi mesi si respirava una “strana aria” di repressione fascista: dalle cariche in centro di qualche settimana fa, alle minacce di cui siamo stati fatti oggetto da parte di fascisti e polizia, alla campagna di tensione e intimidazione contro i CARC reggiani”.

da Contropiano

Posted in destra | 1 Comment »

I Maggio 1947

Posted by ladytux su maggio 1, 2009

La vecchia credeva che fossero mortaretti e cominciò a battere le mani festosa. Rideva. Per una frazione di secondo continuò a ridere, allegra, dentro di sé, ma il suo sorriso si era già rattrappito in un ghigno di terrore. Un mulo cadde con il ventre all’aria. A una bambina, all’improvviso, la piccola mascella si arrossò di sangue. La polvere si levava a spruzzi come se il vento avesse preso a danzare. C’era gente che cadeva, in silenzio, e non si alzava più. Altri scappavano urlando, come impazziti. E scappavano, in preda al terrore, i cavalli, travolgendo uomini, donne, bambini. Poi si udì qualcosa che fischiava contro i massi. Qualcosa che strideva e fischiava. E ancora quel rumore di mortaretti. Un bambino cadde colpito alla spalla. Una donna, con il petto squarciato, era finita esanime sulla carcassa della sua cavalla sventrata. Il corpo di un uomo, dalla testa maciullata cadde al suolo con il rumore di un sacco pieno di stracci. E poi quell’odore di polvere da sparo.
La carneficina durò in tutto un paio di minuti. Alla fine la mitragliatrice tacque e un silenzio carico di paura piombò sulla piccola vallata. In lontananza il fiume Jato riprese a far udire il suo suono liquido e leggero. E le due alture gialle di ginestre, la Pizzuta e la Cumeta, apparvero tra la polvere come angeli custodi silenti e smarriti.
Era il l° maggio 1947 e a Portella della Ginestra si era appena compiuta la prima strage dell’Italia repubblicana.

da Misteri italiani

I Tanti Perché della Strage

L’OMBRA USA SU PORTELLA. le carte segrete (2003)

Parla Casarrubea, storico, autore di 5 libri sulla strage

La ricostruzione della stage (Casarrubea)

Posted in stragi di stato | 3 Comments »

I tanti perché della strage

Posted by ladytux su maggio 1, 2009

I TANTI PERCHÈ DI UNA STRAGE di Sandro Provvisionato
Soltanto da tre anni, cioè dalla caduta del fascismo, a Piana degli Albanesi, a
pochi chilometri da Palermo, i socialisti e i comunisti di San Cipirello, Piana e
San Giuseppe Jato avevano ripreso a commemorare il l° maggio, festa del lavoro.
Per la terza volta consecutiva dalla fine della guerra i contadini e i braccianti di quelle terre arse e ingrate si erano dati appuntamento, con i muli e i cavalli addobbati di nastri colorati, in fondo alla vallata, a pochi metri dalla vecchia strada, dove una grossa roccia calcarea era diventata un podio per i comizi.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in stragi di stato | 1 Comment »

Le carte segrete sulla strage

Posted by ladytux su maggio 1, 2009

La Repubblica” 10 febbraio 2003
Le carte segrete sulla strage  – L’ ombra Usa a Portella della Ginestra

ATTILIO BOLZONI E TANO GULLO  GLI agenti speciali hanno lasciato le loro impronte a Portella della Ginestra. L’ ombra della strage che non ha avuto mai mandanti si allunga fino all’Office of Strategic Services, il servizio segreto americano che in quegli anni era comandato in Italia dal capitano James Jesus Angleton. Una pattuglia di quegli uomini che lui aveva reclutato tra le file della Decima Mas e nella sbirraglia fascista, sbarca a Palermo in anticipo su quel Primo Maggio. La missione siciliana e le altre incursioni contro i “rossi” in varie città d’ Italia erano state programmate da quattordici mesi.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in Senza Categoria | 1 Comment »

Parla Casarrubea, storico, autore di cinque libri sulla strage.

Posted by ladytux su maggio 1, 2009

Parla Casarrubea, storico, autore di cinque libri sulla strage.
C’ era un commando che sparò dall’ alto dietro quel massacro mafiosi e fascisti. E la probabile regìa occulta degli americani’

Giuseppe Casarrubea, 56 anni, storico, ha passato l’ ultimo decennio a studiare la strage di Portella della Ginestra. All’ avvenimento ha dedicato cinque volumi. Proprio per uno di questi libri, paradossalmente, Casarrubea è l’ unico imputato per quei fatti del 1947. Lo ha querelato il generale dei carabinieri Roberto Giallombardo. L’ ufficiale si è sentito diffamato per la ricostruzione della misteriosa morte in una caserma di Alcamo di Salvatore Ferreri, uno dei banditi di Giuliano conosciuto come frà Diavolo. Il generale sostiene di avere sparato per legittima difesa durante una colluttazione; lo storico ritiene che si sia trattato di un’ eliminazione per chiudere la bocca a un testimone che poteva “parlare” dei mandanti di Portella.

Professore, lei da tempo scrive che Giuliano fu solo uno strumento usato da altri per fini eversivi. Vuole spiegare la sua tesi?

Leggi il seguito di questo post »

Posted in stragi di stato | 2 Comments »

La ricostruzione della strage di Portella

Posted by ladytux su maggio 1, 2009

RICOSTRUZIONE DELL’AVVENIMENTO (Giuseppe Casarrubea)

A distanza di mezzo secolo, la ricerca testarda dello storico, culminata nel suo libro, ha gettato squarci di luce su zone d’ombra dove avevano riposato tranquille connivenze e strani intrecci. Un contesto che, secondo i documenti raccolti, aveva tra i suoi attori anche l’allora capitano Giallombardo. Giuseppe Casarrubea ha mirato alto, ha contestualizzato microeventi per ricondurli a un quadro assai grande e sconosciuto ai più. E alla fine qualcuno ha colpito. Il rinculo della schioppettata è stato il rinvio a giudizio, deciso dal Gip di Palermo Antonio Tricoli e innescato dalla denuncia per diffamazione dell’ex ufficiale. Certamente soddisfatto di questo provvedimento a tutela dell’onorabilità del suo assistito l’avvocato Enzo Fragalà, deputato nazionale sotto le insegne di An, le stesse di Marzio Tricoli, deputato regionale e fratello del Gip in questione. Ad accrescere il legittimo sospetto che per lo storico potrebbe non essere una passeggiata si aggiunga che Marzio e Antonio sono figli di Giuseppe Tricoli, riconosciuto storico di destra, per molti anni leader missino in Sicilia e docente universitario.

Leggi il seguito di questo post »

Posted in stragi di stato | Leave a Comment »

Anagnina, Roma

Posted by ladytux su aprile 30, 2009

Capolinea Anagnina, Roma… ore 14,45
Gente comune una ventina sparsa tra il piazzale e il mercatino.
Carabinieri 2 (che chiacchieravano in tranquillità con…)
soldati in tuta mimetica (??? A Roma??) 15 c.a
cellulari esercito 2

Ci sono sempre, oggi li ho contati.

qualcuno mi spiega il senso?

Posted in Senza Categoria | 5 Comments »

“principi” transitivi

Posted by ladytux su aprile 29, 2009

Emanuele Filiberto capolista per l’UDC e Cuffaro è già senatore dell’UDC

Il Pd ha aperto (damò) all’UDC

Vendola ha aperto all’UDC e al PD

Se A=B B=C  C=qualcuno vi sta prendendo per il culo…poi non dite “non lo sapevo” che non siete Silvio

Posted in europee 2009, Politica | 6 Comments »

Ma che squadra!

Posted by ladytux su aprile 29, 2009

Io sono di parte e non poco, ma sono altrettanto rompicoglioni e criticona a prescindere e non mi ferma nemmeno l’appartenenza politica (e chi mi conosce e mi legge lo sa), beh a me la lista soddisfa ed è di qualità. Posso storcere il naso giusto per uno,ma se mi rivolgo ad altre liste il naso mi cita in giudizio, quindi… pronti partenza via! Una lista di compagne e compagni (50% non iscritti ai partiti, 100% compagni) Me piace. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Pdci, Politica, sinistra | 4 Comments »

Lettera aperta alla Lario

Posted by ladytux su aprile 29, 2009

Già solo parlarne fa ribrezzo, ma visto che c’è gente di sinistra che ha esultato, rimettiamo un pò di paletti e torniamo al senso critico…

Car…gent…moglie del primoministro, al contrario di quelli che bevono tutto quel che leggono, le scrive una rompicoglioni. Ho appena sentito da uno dei Vs. telegiornali (rai) che lei e i suoi figli sareste vittime della situazione e che visto che, le fa tanto orrore la lista del pdl, allora scrive ad un giornale. Bene. Fa sempre piacere che qualcuno si indigni…Certo vista la Sua posizione,prima di fare demagogia spicciola su una lista, magari sarebbe più logico dire di essere una vittima per avere il suo nome associato ad un plurinquisito, sarebbe più umano dissociarsi dalle riunioni che vengono fatte in casa Sua, magari scrivendo qualcosa di penalmente rilevante, potrebbe (visto che ci abita in quella casa) portare alla luce delle registrazioni o delle carte, Leggi il seguito di questo post »

Posted in boiate, destra, pd-Fi, Senza Categoria | 11 Comments »