Ladytux

avanzando senza sosta, su terreni accidentati

Povero Uolter…

Posted by ladytux su marzo 31, 2008

ELEZIONI: VELTRONI, DA’ FASTIDIO DOPPIEZZA BERLUSCONI

QUANDO SI TRATTAVA SU RIFORME ERO GIOLITTI E ORA DICE IL PEGGIO DI ME
Roma, 30 mar. (Adnkronos) – “A me da’ fastidio la doppiezza di alcuni uomini politici. Il leader dello schieramento avversario quando c’era la trattativa sulle riforme istituzionali, parlava di me come fossi Giolitti ed ora, in campagna elettorale, dice invece il peggio possibile. Io non sono cosi’. Se rispetto una persona, la rispetto”

Su, silvio è AMICO TUO ma anche no… chi adora il doppiogioco? Trovato degno compare… (non vi fa un pò pena? a me no)

nel 1994 il dott. Uolter diceva…

Come è strana la vita. Berlusconi asserragliato al Cremlino, mostra un misto di disprezzo, rabbia e paura perchè nella lontana Italia milioni di lavoratori sono “discesi anche loro in campo”. Non ne vuole sentir parlare. Nel suo mondo virtuale questo sciopero non c’è stato. Non può esserci stato perchè contrasta con i sondaggi di Gianni Pilo. Invece è stato il più grande sciopero degli ultimi venti anni. I lavoratori sono “discesi in campo” perchè vedono nero”.

nel 1994 Uolter diceva di essere amico mio e dei lavoratori…

nel 1999 diceva…leggete voi che a me vien da ridere:

Di illiberale, on. Berlusconi, in questo nostro paese, in questo nostro sistema politico, c’è solo la abnorme concentrazione di potere economico, mediatico e politico e il macroscopico conflitto di interessi di cui Lei è espressione. Di illiberale, on. Berlusconi, c’è solo la clamorosa anomalia, unica in tutto l’Occidente, di un leader politico, il capo dell’opposizione, colui che si candida a guidare il paese, che è anche detentore di una posizione dominante, ben oltre qualunque limite tollerabile in un sistema di democrazia liberale, nel campo delicato e strategico della comunicazione.Questa è la vera anomalia illiberale dell’Italia, on. Berlusconi.Una illiberale anomalia che Lei sta cercando di esportare in Europa e che noi intendiamo invece combattere decisamente in Italia, con le norme sulla “par condicio” e sul “conflitto d’interessi”.Norme che la maggioranza di centro-sinistra è impegnata a portare all’esame del Parlamento in questi giorni….

***********

***********

Norme che il leader di Forza Italia ha definito “liberticide”.

Chi usa questa parola è, a dir poco, un irresponsabile. La libertà è una cosa seria, le misure liberticide sono quelle che cancellano la libertà di stampa, di opinione, di individui e organizzazioni politiche.Quelle libertà per difendere le quali tanti esseri umani sono morti. E’ forse il suo caso on. Berlusconi? Le norme sulla par condicio si ispirano alla legislazione in vigore in tutti i paesi liberali e democratici europei,dove gli spot elettorali sono vietati. Sono norme che hanno un solo obiettivo, semplice e lineare: superare l’attuale, scandalosa e grottesca situazione, che vede una parte politica, la nostra, costretta a finanziare, per mandare in onda i suoi spot, un’altra parte politica, la sua parte politica, on. Berlusconi. Che invece paga se stessa per fare gli spot.In quale paese liberale, in quale paese democratico, in quale paese europeo e occidentale sono ammesse situazioni del genere?

*****************

parcondicio…. quindi vedremo un dibattito Bertinotti, Veltroni o uno Casini Berlusconi? o Due partiti a caso hanno derogato la legge sulla par condicio per loro? Chi indovina per primo il nome dei due partiti vince un caffè.

************************

Ma noi sappiamo, care compagne e cari compagni, perché l’on. Berlusconi ci chiama stalinisti.

Non lo fa per scortesia. Non è solo il segno di una modesta civiltà politica.

Dietro questo atteggiamento, dietro i suoi insulti, c’è un preciso disegno politico. C’è la volontà di risuscitare vecchi fantasmi, per rimettere in circolazione vecchie e radicate diffidenze della società italiana nei confronti della sinistra.

**************

disse il signor Uolter: “Certe manifestazioni di neo estremismo hanno pesato sulla vita del governo e sul paese. Ho sentito da certe forze di sinistra reazioni del tutto incomprensibili, anche guardando alla storia della sinistra italiana, delle manifestazioni di neo estremismo che hanno pesato nella storia di questi anni sul governo e nel paese”.

***************

C’è la volontà di rispolverare il vecchio schema politico, quello che ha dominato in Italia per cinquant’anni: uno schema politico fondato su due pilastri, il conflitto ideologico e il consociativismo politico.

Più si era lontani sul piano ideologico, più ci si copriva di insulti infamanti durante le campagne elettorali, più ci si accordava consociativamente in Parlamento.

Questa lunga stagione è finita, perché quel conflitto ideologico non c’è più. Non c’è più nel mondo e non c’è più nel nostro paese. E non basteranno le battute di Berlusconi per restaurarlo.

************

infatti Uolter il primo l’ha eliminato per cui la “sinistra” o la “destra”, il lavoratore o confindustria, non esiste più, ma ha mantenuto il consociativismo…. “insieme” gli piace tanto…

*******************

Dò ragione a Uolter, anche a me stanno sulle scatole le “doppiezze” di certa gente…soprattutto quella che ha mangiato con i voti della gente di sinistra e oggi diventa un emulo di andreotti.

Però.. bisticciano.. ma anche no

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: