Ladytux

avanzando senza sosta, su terreni accidentati

l’11 abbiamo da fare…

Posted by ladytux su settembre 29, 2008

scendere in piazza da comunisti, da persone che credono in una Costituzione, che credono in una sinistra che,ovviamente inutile dirlo, non può essere rappresentata dal PD e dalla sua sedicente opposizione.Scendere in piazza perchè troppi di sinistra, per tentare il tutto per tutto, ha fatto una cazzata il giorno delle elezioni, scendere in piazza per dire “belli ci siamo anche noi e non abbiamo nessuna intenzione didarvi la partita vinta. Scendere in piazza, ed a Roma soprattutto, perchè l’antifascismo per noi è un valore e non ci si accontenta delle “ridicole” prese di distanza dei cameratini di turno… perché a difendere le idee di giustizia sociale e di uguaglianza ci siamo rimasti solo noi, perché “solo noi” siamo comunque tanti e gente che non si arrende. Perchè siamo quelli che non cedono ai ricatti e non smettono di lottare. Perchè siamo sempre quelli che “un altro mondo è possibile” e se una bandiera dobbiamo sventolare, sarà rossa, la bianca non ci appartiene…

altre info qui e qui

Ci si vede l’11… Hasta siempre!

Annunci

9 Risposte to “l’11 abbiamo da fare…”

  1. Rigitans' said

    serve innanzitutto democrazia, e bisogna uniretutte le forze che si riconoscono nella democrazia sistanziale per fermare la deriva putiniana nel paese.

    non dividiamoci a seconda dei colori, uniamoci per avere la speranza in un futuro decente.

    comunque, spero che presto si tolga di mezzo la questione amletica della sinistra creando un (e uno solo) partito comunista demcoratico e una(e uan sola) sinistra rosso-verde o plurale o quel che sarà.

    senza questa chierificazione la sinistra diventa un colabrodo.

  2. ladytux said

    @rigitan’s..non è questione di divedersi,ma se l’11 io vedo (non ci saranno ovviamente) Letta, Veltroni o altri della parrocchietta ..possono girarmi le balle o no?
    sinistra rosso verde… ben venga,ma “sinistra”…Rutelli e Veltroni continuano a non essere contemplati
    A meno che in questi mesi di mia assenza non abbiano fatto un clamoroso dietrofront..e non mi pare.
    besos rojos
    ladytux

  3. Diamoci da fare per l’11 ottobre e per defibrillare questa sinistra letargica.
    Non ne parla nessuno e pochissimi sanno dell’evento, anche se la voglia di protestare c’è.
    Mi sono bastate tre ore di gazebo nel borghesissimo centro della borghese Treviso ieri per vederlo.
    In piazza la gente ci viene.
    E per scaricare la frustrazione per il caro vita, per la precarietà, per la distruzione della scuola…non certo per fare il PD Pride con Veltroni e Rutelli.

    A sinistra meglio ancora se il partito è uno solo, comunista e (implicitamente, visto che è comunista) democratico.
    I congressi li ha vinti una linea ben precisa.
    Se poi c’è chi vuole rompere per fare una “sinistra delle correnti di minoranza” rossoverde (senza i verdi) amen.
    L’importante non è quello, l’importante è ricostruire l’opposizione nella società, tra la gente che degli assetti se ne sbatte solennemente le palle.

  4. chemako said

    Cara compagna,
    resto basito davanti alle divisioni della sinistra.
    Dopo tanti anni ancora non abbiamo compreso che l’unica speranza è essere uniti. Ovviamente Veltroni e Rutelli sono fuori da questo discorso.
    L’11 ottobre non so se ci sarò (uno dei motivi sono i miei piccoli che hanno bisogno di tempo).
    Questa manifestazione è utile ma non basta, dobbiamo trovare il modo per evitare che il ducetto di Arcore elimini ogni regola e distrugga lo stato sociale.
    Uniamo le nostre forze alla faccia di Diliberto, Pecoraro, Vendola, Fava, Ferrero. Loro sono solo uomini da poltrona, noi siamo il Popolo della sinistra e sono più le cose (idee e ideali) che ci uniscono che quelle che ci dividono.
    Un abbraccio e un saluto a pugno chiuso

  5. mario said

    A Torino con un po’ di a anticipo si è scesi in piazza.
    Approfittando di una manifestazione della CGIL 20.000 persone hanno sfilato Sabato scorso per le vie del centro.
    Non se lo aspettava nessuno.
    La chiamata “alle armi”ha un senso se di spiega bene perché.Ed il perché non è l’antiberlusconismo ma le politiche concrete di questo governo, le sue parole d’ordine e cio’ che semina.
    La cosa imbarazzante per chi andrà anche a quella del 25 (che considero una sfilata di democristiani) è cercare di far di capire la differenza nelle cose concrete. Lo abbiamo visto con Prodi, prima hanno fatto ingoiare merda di tutti i tipi poi, alla distribuzione delle briciole, si sono liquefatti e li ritroviamo con il Berlusca (una parte) e con Calearo e Colaninno (l’altra parte)

  6. mario said

    Scusa l’O.T., ma sembra che la cortina di ferro sia stata rufatta per Kilmbo, posto una mail che Antonio Ramone ha inviato alla redazione di Kilombo:
    Cari Compagni della redazione,

    Vi chiedo di confermarmi ufficialmente:
    1) La data ufficiale della fine sospensione che per me è il 1 ottobre 2008
    2) In qualità di sospeso voglio sapere ufficialmente se potrò votare
    alle elezioni redazionali e per l’emendamento presentato dal compagno
    Antonio Gilio.

    Vi comunico che:
    1) il mio blog http://www.facebook.com/l.php?u=http://precariopoli.wordpress.com%2F è multiautore e che
    posterò 2 volte al giorno su kilombo come da art.5
    2) non ricevo le email di kilombo vi chiedo quindi di provvedere.
    Saluti Comunisti
    Antonio Ramone

  7. solleviamoci said

    Certo che c’abbiamo da fare, l’11 ottobre… e pure tanto!
    Come al solito, temo che non ci sarò – soliti problemi di salute.
    Ma il cuore sì, è tutto lì…
    E però non basta. Va bene contarsi ed essere tanti… ma qui dobbiamo fare anche qualcosa di più concreto, non credete?
    Ciao Lady, aribentornata!!!

  8. korvorosso said

    Ciao Lady, scusa l’ot che è ot fino a un certo punto… La redazione di kilombo aderisce alle manifestazioni contro la deriva fascista. Deriva che comincia a lambire anche kilombo, dove lo spazio per a libertà di espressione si restringe sempre di più e dove 4 compagni, Io, Mario Paravano, Antonio Ramone e Italo Nobile, sono stati sospesi. Non hai proprio niente da dire su quest’argomento?
    ciao

  9. ladytux said

    @korvo..arrivo dopo 4 mesi di lavoro lontano da casa in un posto dove internet (e la tv) erano di esclusiva pertinenza degli “ospiti”.Ho comprato due (DUE) quotidiani e sono rimasti chiusi perchè il tempo dileggerli non c’era.Ora navigo da un internet point… (con il relativo salasso) sai che io ho sempre qualcosa da dire e su tutto…ma datemi il tempo di capire che cosa succede. In kilombo ma soprattutto a livello nazionale. Sono arrivata in stazione ed ho trovato l’esercito e la primapagina di un giornale che diceva “la fine del mondo è stata rinviata” ?!?!Non so nemmeno chi c’è, ora in redazione. due notizie ho letto:la prima del bannerino da mettere per le due manifestazioni…e se lorsignori permettono (red) io unamanifestazione controberlusconi maanche per andarealettoconberlusconi non l’appoggio. Se ho Alemannosindacofascista a Roma la colpa è SOLO del pd e del candidato prete. laseconda è delle nuove elezioni…e non è detto che l’ultimo giorno arrivi ladytux.Ma come detto, fateme prima capì, quello che succede e chi sono i tre che restano.
    Se in redazione c’è spartacus non ppotete di certo pensare sia un democratico..a meno che non sia successo un miracolo nel frattempo..non credo ai miracoli
    besos rojos

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: