Ladytux

avanzando senza sosta, su terreni accidentati

Vivi a Roma e vuoi fare la persona di sinistra? Proposta popolare/2

Posted by ladytux su novembre 12, 2008

ricevo ripubblico e sostengo…

Vivi a Roma e vuoi fare la persona di sinistra?

Metti la firma alla Proposta di Delibera di iniziativa popolare che obbliga Alemanno a riprendersi i servizi comunali esternalizzati da Rutelli e Veltroni
Gli anni di potere del centrosinistra a Roma (quelli del “volemose bene” incoraggiato e supportato dai tanti smacchiatori della tradizione comunista e dai listaroli dell’ultima ora per Veltroni sindaco) non sono stati soltanto anni di vacue notti bianche e di Simon&Gurfunkel al Colosseo fintamente gratis, di viaggi ad Auschwitz e di Renato Biagetti assassinato per mano fascista, di covi squadristi mai chiusi che adesso concedono interviste a Matrix ed assaltano e spaccano la testa con i mattarelli della nonna, ma pure anni di smembramento del bene pubblico e di intensificazione nella mercificazione degli esseri umani. Centinaia di servizi pubblici (nel senso di servizi controllati dal Comune) come l’assistenza ai disabili, agli anziani, ai bambini nelle scuole, i servizi di mensa scolastica, la gestione delle case- famiglia, il servizio di scolarizzazione dei minori rom, sono stati dati in appalto (“esternalizzati”, si dice freddamente) a ditte private (formalmente Cooperative: nella sostanza una truffa). Servizi che come sempre i cittadini hanno continuato a pagare ma che sono stati organizzati e resi fruibili da veri e propri impresari dell’ultim’ora, “amici/fratelli/compagni” delle/dei mandanti politici di turno. Un bubbone, uno scandalo di cui si parla ancora troppo poco e che ha prodotto due effetti moltiplicatori: l’abbassamento della qualità del servizio (non è vero che il privato lavora meglio del pubblico per definizione. Lavora meglio chi organizza meglio il lavoro delle persone: che significa obblighi ma anche diritti da rispettare, paghe consistenti per affrontare la vita sempre più costosa, formazione continua) e l’aumento della precarietà (non è stato difficile per gli impresari del centrosinistra rutelliano e veltroniano fare soldi a palate. La precarietà è stata favorita non soltanto dal cambio di status, da servizio pubblico a servizio privatistico, ma, grazie alla Legge Treu prima ed alla Legge 30 dopo, si è provveduto a smantellare in maniera decisiva tutta quella rete di diritti acquisiti che hanno abbassato il costo della manodopera ed accresciuto i profitti). Per quattro soldi la gente è andata a lavorare lo stesso, garantendo comunque un servizio alla collettività. E tuttavia, pur persistendo questo malessere popolare diffuso, i pochi oligarchi e le numerose cricche di lestofanti “partecipativi” di centrosinistra, ad oggi non intendono smettere nella ricerca del loro proprio utile, indifferenti al colore delle giunte che si succedono (perfino sotto l’Amministrazione Alemanno si prova a fare affari: qualcuno che con orgoglio si definisce “non di destra” già chiede un incontro alle autorità comunali per poter mangiare una fetta di torta nella gestione di alcuni spazi polifunzionali che stanno per sorgere al Prenestino. “Gestire” la struttura e “diventare un interlocutore privilegiato dell’amministrazione” si legge nel resoconto della riunione di Comitato che, forse, è già diventato Lettera alla Spettabile Attenzione dell’Egregio Assessore De Lillo). E però ora basta! In maniera orizzonale e trasversale ai partiti di “sinistra”, alle organizzazioni, alle strutture ed ai centri di socialità che operano in Roma, sta per essere portata all’attenzione degli organi comunali una proposta di Delibera di Iniziativa Popolare (servono cinquemila firme) che obbighi il Comune a fare il Comune, affidando ad un’apposita Istituzione Pubblica l’assistenza domiciliare ad anziani e disabili, le case-famiglia, la gestione delle case di riposo, il servizio per l’istruzione dei giovani rom (Art.1 della Proposta di Delibera); reinternalizzando il servizio di assistenza educativa e culturale (A.E.C.) attingendo il suo personale da quello “attualmente operante o che abbia operato in precedenza in regime di convenzione” sulla base di graduatorie pubbliche e graduate sull’anzianità di servizio (Art.2); restituendo il servizio di refezione scolastica alla collettività, formando ad hoc un’apposita Azienda a totale partecipazione pubblica (Art.3) che, tra le altre cose, “assumerà la gestione diretta dei canili comunali”; chiedendo comunque che per tutti i progetti ed i servizi non compresi nei precedenti articoli elencati vi sia comunque l’applicazione di tutte le tutele ed il rispetto dei diritti sanciti. A tutte/tutti le/i cittadine/i di Roma, a tutte/i le/i compagne/i di buona volontà ovunque collocati si chiede di firmare questa delibera, soprattutto in una fase storica come questa dove si spendono belle parole nelle Assemblee per restituire alla sinistra la sinistra, la pratica comunista ai comunisti, di ricomporre le fratture e compagnia bella, e quando ci si incontra per strada più di qualcuno abbassa la testa o cambia marciapiede.

p.s: Per avere ulteriori informazioni in merito e sapere dove firmare, linkare al seguente sito: www.romaribelle.com

Francesco Fumarola, 9 Novembre 2008

Annunci

3 Risposte to “Vivi a Roma e vuoi fare la persona di sinistra? Proposta popolare/2”

  1. Scusa l’OT ma come al solito è una questione politica.
    A Roma il 14 c’è la manifestazione nazionale dell’università contro i tagli di Tremonti e contro il paravento Gelmini.
    Diversi gruppi e collettivi universitari in tutta Italia hanno dato vita ad una piattaforma dal basso che si chiama SOLO LA LOTTA PAGA e che contiene concetti bellissimi come “Per l’unità tra studenti e lavoratori”.

    Invito dunque tutti a visitare il blog: http://sololalottapaga.wordpress.com
    e ad aderire all’appello!

  2. ladytux said

    accomodati pure…
    Ora vengo a vedere.
    besos rojos
    ladytux

  3. betta said

    vai con la protesta, non bisogna mai fermarsi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: