Ladytux

avanzando senza sosta, su terreni accidentati

Un fenomeno chiamato Cossiga

Posted by ladytux su novembre 16, 2008

“Io, Francesco Cossiga, gia’ Ministro dell’Interno, dichiaro che ho molto piu’ rispetto per i militanti delle Brigate Rosse e di Prima Linea che per i giudici delle Sezioni Unite Civili della Corte di Cassazione: mentre i primi per sparare e uccidere si esponevano a essere sparati ed uccisi, i detti giudici per uccidere non hanno bisogno di sparare e di esporsi ad essere sparati e magari anche uccisi, ma basta che, non con un mefisto o in altro modo nascosti, ma solo sotto le toghe rosse guarnite di ermellino, emanino una sentenza…”.

Sulle scelte etiche ognuno ha le sue idee (e per questo sono dell’idea che ognuno decida della sua e che NESSUNO possa mettere bocca) ma che bello quando certi personaggi si ergono a difensori della vita..

le foto

il racconto

Giorgiana, tutto l’archivio dei Radicali

Ci sarà UN giornalista UNO che avrà il coraggio di contestargli questa cosa?


Annunci

4 Risposte to “Un fenomeno chiamato Cossiga”

  1. Grazie di cuore.
    Ti segnalo il mio nuovo post.
    Ciao

  2. ladytux said

    Paolo, figurati, ti sono vicina. Ho anche letto che le cose migliorano, ne sono felice.
    Vengo a leggere.
    besos rojos
    ladytux

  3. pietro said

    Cossiga, un uomo di cui l’Italia non sentirà la mancanza alla sua dipartita, quanto prima si spera…

  4. ladytux said

    eh, peccato che sti vecchi dc sò tutti longevi 😦
    besos rojos
    ladytux

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: