Ladytux

avanzando senza sosta, su terreni accidentati

siamo comunisti

Posted by ladytux su gennaio 5, 2009

Siamo Comunisti
Perché non vediamo una economia migliore nel mondo che il comunismo.
Siamo Comunisti
Perché soffriamo nel vedere le persone soffrire.
Siamo Comunisti
Perché crediamo fermamente nell’utopia d’una società giusta.
Siamo Comunisti
Perché ognuno deve avere ciò di cui ha bisogno e dare ciò che può.
Siamo Comunisti
Perché crediamo negli esseri umani.
Siamo Comunisti
Perché speriamo che un giorno tutta l’umanità sia comunista.
Siamo Comunisti
Perché molte delle persone migliori del mondo erano e sono comuniste.
Siamo Comunisti
Perché detestiamo l’ipocrisia e amiamo la verità.
Siamo Comunisti
Perché non c’è nessuna distinzione tra noi e gli altri.
Siamo Comunisti
Perché troppe poche persone sono comuniste.
Siamo Comunisti
Perché c’è chi dice di essere comunista e non lo è.
Siamo Comunisti
Perché lo sfruttamento dell’uomo sull’uomo esiste perché non c’è il comunismo.
Siamo Comunisti
Perché ci critichiamo tutti i giorni.
Siamo Comunisti
Perché la cooperazione tra i popoli è l’unica via di pace tra gli uomini.
Siamo Comunisti
Perché la responsabilità di tanta miseria nell’umanità è di tutti coloro che non sono comunisti.
Siamo Comunisti
Perché non vogliamo poteri personali, vogliamo il potere del popolo.
Siamo Comunisti
Perché nessuno è mai riuscito a convincerci di non esserlo.

Advertisements

3 Risposte to “siamo comunisti”

  1. Daniele said

    Ladytux,
    in questo blog non vedo nè appelli al boicottaggio di Israele, né denunce del nazismo di un ebreo o di un israeliano in quanti tali, né negazione del diritto di Israele ad esistere… se poi ti indigni per quanto sta avvenendo in Palestina non posso che esserne “felice” (parola ovviamente fuori contesto). Nel mio blog non ce l’avevo con chi -grazie al cielo- prova orrore di fronte alle immagini di questi giorni, ma con chi strumentalizza questo orrore giusto per potersela prendere con la presunta lobby giudaica che dirigerebbe occultamente il mondo o anche con lo stesso diritto degli stessi israeliani a poter vivere anche loro senza la minaccia di razzi sulle loro teste. Persone, quelli con cui me la sono presa, alle quali non importa un fico delle vittime in quanto tali -per questo parlavo del Congo- ma solo di quelle che vengono trucidate da quei cattivoni degli israeliani. Persone che non “criticano” Israele per le vittime palestinesi, ma che compatiscono queste vittime perché vittime di Israele.

  2. ladytux said

    Daniele, questo blog non ha la statura per porre delle condanne. Questo blog è (come ripeto spesso) un gioco e un passatempo. Qui troverai prese per il culo al pd o a chi capita, ma di sicuro non ho le parole adatte nè il coraggio nè il lessico per commentare certe tragedie. Le lacrime non possono essere trascritte (se non da chi davvero lo sa fare).
    Ovvio che su Palestina, Darfur e quant’altro ho le mie idee e la mia rabbia. Però se domani io volessi scrivere (e mi sembra anche uno scritto inutile visto che è sotto gli occhi di tutti) che l’amministrazione israeliana (e non gli ebrei in quanto tali) si stiano comportando da nazisti lo direi visto che lo penso. Posso accettare la smentita ma continuerei a pensarlo come continuo a pensare che bruciare una bandiera non sia paragonabile agli orrori che stanno commettendo.
    D’altronde se nel ventennio qualcuno avesse bruciato una bandiera italiana io (se fossi esistita ovviamente)non mi sarei di certo preoccupata nè tantomeno sarei inorridita, magari gli avrei prestato l’accendino.
    Per quanto riguarda gli israeliani in quanto tali aspetto in gloria si oppongano a detto olocausto. Altrimenti, come il De Andrè… “per quanto vi crediate assolti siete per sempre coinvolti”.
    Proporzioni e sproporzioni ci sono e da decenni, l’indignazione dovrebbe essere collettiva tra persone civili (e quindi senza etichette religiose o di nazioni, che io in fin dei conti non riconosco se non per convenzione), o no?
    besos rojos
    ladytux

  3. Filippo said

    Ciao Compagna Ladytux.
    Solita analisi lucida, in risposta a Daniele.

    Aggiungerei anche

    “Siamo comunisti, anche se (o perchè?) abbiamo un “grande passato” davanti a noi”

    Ciao Tavarish!!
    compliomenti per il blog.

    Filippo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: