Ladytux

avanzando senza sosta, su terreni accidentati

Europee chi votare… sfogo da sinistra

Posted by ladytux su giugno 5, 2009

Essere di sinistra…
Può voler dire tante cose, per me la prima è combattere e riconoscere le ingiustizie e le ipocrisie.
Inutile dire che sono anche comunista che chi entra qui lo vede e lo sa, ma altrettanto ha visto e sa che quando è servito sparare ad alzo zero sulle minchiate non ho mai guardato il partito che le ha fatte.
Perchè il mio essere di sinistra significa anche non vendere la coscienza e giustificare le cazzate di qualcuno solo perchè dello stesso  partito..anzi.
Tanto che per una minchiata una di Bertinotti, io ho cambiato partito (mai a sapere che ne avrei dovute sentire di peggio dallo stesso e assistere all’apoteosi delle minchiate dei ds..che ne dicevano, ma non a questi livelli)
Dunque si vota.Dunque si sceglie e per chi milita per un partito risulta ovvio dargli il voto a prescindere. A casa mia, no. Mai niente è a prescindere e c’è sempre una lunga lista di nomi e cazzate e depennamenti.
Il mio partito ha portato un progetto che mi convince, unificazione compresa, altrimenti con tutta la tessera io me ne andavo al mare (e chi mi segue o mi conosce lo sa)
Ora quello che chiedo a chi voterà pd o SeL è:

PD: avevamo un programma di governo firmato da tutti e promesso a noi e se ne sono fregati, quando noi elettori siamo scesi in piazza per “il rispetto delle promesse elettorali” c’hanno trattati come nemici del popolo esattamente come fa Silvio, su Vicenza cicciobellico (rutelli vinse il soprannome proprio lì) sperava finisse come a Genova, hanno fatto in modo di non farci fare campagna elettorale in tv (il garante ha stabilito che alla lista comunista è toccatol’1% della presenza), eravamo al governo con loro e la colpa era dei comunisti, erano alleati con i radicali e la colpa era dei radicali erano alleati con di pietro e la colpa era di di pietro.. Colpa loromai.. tranne quando Prodi dissse..il governo è stato minato dal pd (e lì prodi passò da povero scemo, basta riprendere i giornali…oggi prodi va bene di nuovo)
Si è chiesto ad oltranza (in tv non è passsato ovviamente) di fare questa cazzo di legge sul conflitto di interessi e ci veniva risposto picche, si parlava di PACS e il pd andava al family day..e la storia la sapete
Hanno rotto i coglioni ai lavavetri per 4 voti e con la balla della sicurezza e tolleranza zero (i tre sindaci sceriffi ve li ricordate? Amato che  voleva il modello Giuliani?)
In un anno non hanno fatto opposizione manco a pregarli (tranne questa settimana che silvio è diventato l’avversario…magicamente)
Il 25 aprile hanno fatto godere i facisti, visto che ora la russa ripete ad oltranza che è la festa è di tutti (ma manco se franceschini va in giro in mutande) e parlano di storia “condivisa” da mesi (e sti cazzi che Latorre e D’Alema fanno linguainbocca con Bocchino (AN)… la resistenza non si tocca!
La questione morale non sanno nemmeno più che diavolo sia (vedi pescara, vedi napoli e vedrete Roma…)
Ora sperano di far passare il referendum così si potrà scegliere tra un pd che non fa un cazzo (più i cazzi suoi) ad un PDL che si a i cazzi suoi e danni a noi..e se non vi stanno bene v’attaccate al tram.
La costituzione va riscritta, e si può fare tranquillamente con i mafiosi e i fascisti, che problema c’è? L’importante è la “pacificazione nazionale”.
C’è un problema, io di sinistra con la destra non ho un problema di pacificcazione, ho un problema di RESISTENZA. Fini, Alemanno, Silvio, Boccacci, La Russa, Calderoli, Borghezio… non sono avversari.
Non sono persone con “le idee divergenti dalle mie” sono un pericolo reale per la libertà mia e quella degli altri (e gli immigrati ne sanno qualcosa)
Una persona di SINISTRA può acettare tutto questo in nome di un appartenenza ad un partito o ad una sezione? Non credo.Non se ragiona ancora con la sua testa e la sua coscienza.

Sinistra e libertà… sicuramente meglio del PD, però un partito che chiede di unire la sinistra e guarda al pd, un partito che vuole unire la sinistra e apre all’UDC, un partito che vuole unire la sinistra ed ha al suo interno come forza più grande quelli che promettevano di non fare la scissione e quando la loro mozione è stata respinta l’hanno fatta…ma quanto credibili possono essere?

Il fatto che poi all’interno i siano Occhetto e Bertinotti (quello che si unì al linciaggio mediatico della destra e del pd contro quelli che avevano manifestato per la Palestina…) mi fa chiudere il discorso velocemente. In più (sono permalosa) ci sono le stesse forze che appoggiarono la manifestazione “per il rispetto al programma” ma che dopo l’altolà del pd rinunciarono..
A Roma c’erano solo i comunisti.Il vendola mi parla di berlusconi come politico geniale a cui portare rispetto… Anche loro iniziano con la manfrina del nuovo… (e gli  altri sono vecchi..vendere il pane ad un euro, come fanno i ompagni, è roba vecchia e non una risposta reale alla crisi, evidentemente)
maporcaputtana, ci stanno togliendo tutti i diritti conquistati vent’anni fa, lo statuto dei lavoratori è carta straccia, il diritto di sciopero lo stanno minando (puoi fare sciopero ma devi lavorare comunque e ti si toglie la paga…minchia il padrone sarà tristissimo), c’abbiamo l’esercito nelle città, le ronde, esci e rischi la pelle da aggressioni fasciste…ma nuovo de che??? Ma di che “nuovo” parlano se stiamo andando velocemente ad inizio 900 e chi dovebbe urlare e può farlo visto che in tv ci passa ancora minimizza e “modera”?

E in tutta questa storia di governo, di mancata opposizione, di inciuci, di porcate pro silvio (quando era al minimo storico, ed aveva contro perfino fini…il veltroni disse “senza silvio non si va da nessuna parte”) gli UNICI che hanno fatto autocritica per i loro sbagli, e in piena campagna elettorale, sono stati i comunisti.

Evidentemente c’è ancora chi ha una dignità e una coscienza e io non posso far altro che dare forza e premiare queste persone. Perchè se un mondo nuovo è possibile, non lo sarà di certo con i modi e le premesse degli altri. E se il 4% deve essere superato per poter dire le cose ome stanno senza mezzi termini e denunciare l’orrore di questo paese, che il 4% arrivi e che chi sente che qualcosa in effetti non torna, non si faccia scrupoli e voti chi non abbassa la testa.

Io voto comunista e a testa alta!

(e con la coscienza pulita)

67giugno

come al solito scritto di cuore e di fegato e non riletto, i proclami diplomatici li lascio ad altri, non si correggono i sentimenti la rabbia e le incazzature, non è “politica” è vita.

Advertisements

19 Risposte to “Europee chi votare… sfogo da sinistra”

  1. mario said

    Brava,
    tra tutte le cose lette il tuo è l’unico post che ha un’anima

  2. samie said

    Non ti preoccupe per lo stile…io ce l’ho un satellitare 😛

    A parte gli scherzi, io voterò comunista per le stesse ragioni, ma la battaglia è solo agli inizi. Dobbiamo portarlo in porto il progetto unitario…come dice diliberto, dal giorno 8 siamo ancora tutti insieme a lottare affinché pdci e prc diventino un partito unico…un partito comunista forte, rappresentativo e che sa fare opposizione. Io voto comunista per questo…orgogliosamente!

  3. elena said

    anch’io voterò orgogliosamente, testardamente comunista – i motivi sono uguali, in più tengo ‘na creatura da crescere e mica le posso lasciare uno schifo di paese così.
    d’altra parte, c’ho un piede nel passato ma lo sguardo dritto e aperto nel futuro… 🙂

  4. nino said

    Post semplicemente “vero” nel più semplice ed esplicativo senso del termine, quoto parola per parola, sarebbe da stampare e affiggere al posto dei cartelloni elettorali.
    Anche io voterò comunista, e come te lo farò a testa alta.

    NINO

  5. Filippo said

    C’è un altro motivo per non votare Sinistra e Libertà, dentro ci stanno i craxiani gli “avi di Berlusconi”
    inoltre Lady c’è un motivo più importante per non votare una roba dove c’è il Berty…
    Cmq degli altri nn mi importa, spero solo di passare il 4%.

  6. Mario said

    Anch’io voterò comunista, prima di tutto perché non vedo che cos’altro potrei votare (e non andare non mi piace, almeno una voce contro certo sistema voglio darla) e secondo luogo perché sono convinto che nella scorsa legislatura europea se c’è qualcosa che ha funzionato è la Sinitra unitaria europea. Eurodeputati come Agnoletto hanno fatto, mi sembra un ottimo lavoro, e io li voterò per questo, non per abitudine. Poi non capisco neanch’io che significherebbe votare per Vendola, che vuol fare l’ala sinistra del Pd e comunque accetta che parte dei suoi candidati entrino nel PSE, altri nel GUE: ma che senso ha? Il Pd non lo considero proprio: per me siamo tutti buoni e belli, ma la lotta di classe è il valore aggiunto, anzi, l’elemento identitario della sinistra; il Pd che mette insieme le ragioni dei padroni e quelle dei lavoratori NON E’ sinistra, come non lo è Di Pietro, nonostante i nomi roboanti della sinistra e nonostante l’antiberlusconismo. Il progetto di Diliberto e Ferrero ha invece un senso, mi fa piacere che si siano accordati, ma ho paura che anche questa volta sarà una batosta… In ogni caso, voterò con convinzione, anche perché negli ultimi anni qualche altolà all’Italia di Berlusconi (e, perché no, anche di Prodi) è venuto solo dall’Europa.

  7. Mario said

    Errata corrige: molti errori di battitura. In particolare, quando parlavo di Di Pietro ho scritto «i nomi roboanti della sinistra» al posto de «i nomi roboanti della sinistra».

  8. Mario said

    Mi sto rincoglionendo: «della sua lista»

  9. Ladytux said

    AHAHAHAHAHAHAHAHAH!Mario!!! sono stata 5 minuti a cercar di capire le differenze tra le due frasi,ho anche contato le lettere! Poi ho letto il commento sotto!!!
    Annamo bene annamo…

    Per il resto ragà, se pure sarà una batosta,(l’ultima forbice è minima,siamo sul filo del rasoio)io dal 9 inizio a montare su le richieste per l’unità. Non gli venisse in mente di cambiare idea perchè se così fosse se ne vanno i segretari, stavolta.
    Siamo tutti d’accordo vero?

    IDV… il g8 chiede ancora vendetta, può candidare anche il pronipote di lenin, per me sono nella lista nera
    Mi fai l’antisilvio e poi mi sei “pro celerini” ..bell’affare

    besos rojos
    ladytux

  10. Skeight said

    Ciao Lady, ho cancellato come mi hai chiesto il commento “cassato”, e non capisco come mai sia apparso in quel modo. Se hai il tempo e la voglia di riscriverlo fai pure, mi farebbe piacere rispondere sia a domanda che a constatazione.

  11. Mario said

    Ehi, aspetta: l’ho spiegato che ieri notte avevo qualche problema ad esprimermi! Ho detto solo che l’Idv candida dei nomi «roboanti», non che li voterei! “Pro celerini” mai, a me non brucia solo il g8, ma tutto quello che è seguito: viviamo in un’Italia sempre più militarizzata e non mi sembra che Di Pietro se ne preoccupi. Ma ho detto anche che la sua lista NON E’ di sinistra: Di Pietro non ha mai detto nulla contro le varie pretese confindustriali, o in difesa dei lavoratori, perciò non sono dalla sua. Il fatto è che per il “grande pubblico” la sua lista rischia di essere più appetibile che quella Diliberto-Ferrero 😦

  12. RedAndrea said

    Io voto PdCI da quando, dopo la scissione, ho potuto farlo. Per me l’unico partito che ancora rispecchia la “vecchia” ideologia del caro PCI è questo. Diliberto&Co. sono gli unici rimasti fedeli alla linea, per dirla con le parole dei CCCP. Voto comunista e ne sono orgoglioso. Ce la faremo a cambiare le cose. Ne sono convinto. Berlusca merda!

  13. Valter said

    Certo che voterò comunista è più di 30 anni che lo faccio e non ho nulla di cui vergognarmi.Sorrido pensando a quelli che mi hanno definito negli anni “untorello” “estremista” ” falso comunista” ecc.ecc.dall’alto della loro ortodossia ed ora si vergognano di pronunciare la parola comunismo.Però compagni non si fà tanta strada presentandosi sotto la bandiera di 5/6 partiti che si rifanno al comunismo.La discussione e la ricchezza di idee non portano a niente se non si riesce a costruire una sintesi unitaria ed io credo che se a livello di base questa convinzione è maturata tra i vari leader prevalgano ancora logiche personaliste ed ideologiche vecchie e superate,sono certamente più le cose che ci uniscono che quelle che ci dividono.

  14. ladytux said

    Mario…pure io non connetto sti giorni..intendevo dire..
    “brutto stronzo di un di pietro, mi fai l’antisilvio e poi sei pro celerini”
    mai pensato tu potessi votare l’idv, fino a questo punto non ci sono arrivata 😀
    skeight ne riparliamoil 9…fa niente

  15. Claudia said

    IL MIGLIORE E’ BERLUSCONI!! L’HO APPENA VOTATO!!! E VINCEREMO!!

  16. Claudia said

    Avrei voluto usare la campagna elettorale per spiegare l’importanza dell’Unione Europea e confrontarmi sul ruolo dell’Italia in Europa. Invece in queste ultime settimane l’opposizione, spalleggiata dai suoi giornali e dai suoi programmi televisivi, ha fatto una campagna basata soltanto su ignobili e scandalosi attacchi personali.

    Non credevo davvero si potesse arrivare a tanto.

    Mi conforta tuttavia l’affetto di tanti italiani, anche non miei elettori, che hanno capito come questa opposizione senza ideali e senza programmi, abbia tentato la carta della disperazione.

    Mentre loro rimestano nel torbido, il mio governo ha continuato a lavorare per dare più sicurezza ai cittadini: dai primi di maggio abbiamo dato il via ai respingimenti delle imbarcazioni degli immigrati clandestini. Lo abbiamo potuto fare grazie allo storico accordo firmato il 31 agosto 2008 con il leader libico Gheddafi.

    Questo accordo è uno dei frutti dell’autorevolezza che ci deriva dagli ottimi rapporti internazionali che abbiamo costruito in questi anni e che abbiamo messo a disposizione dell’Europa per risolvere numerose delicate situazioni: il conflitto tra Russia e Georgia, quello tra Israele e i palestinesi, la “crisi del gas” tra Ucraina e Federazione russa, lo sblocco del veto della Turchia alla scelta del nuovo segretario generale della Nato.

    Sembrano fatti “lontani” ma sono invece importanti, perché la politica estera è oramai diventata politica “interna”, per le ricadute che essa ha sui destini di tutti gli italiani. Per questo motivo abbiamo dedicato un mare di tempo e di lavoro alla politica estera, in Europa e nel mondo.
    In questo modo siamo riusciti a difendere gli interessi italiani in Europa: il nostro governo ha rinegoziato con successo il pacchetto clima (che penalizzava fortemente le nostre aziende senza difendere l’ambiente), abbiamo ottenuto il raddoppio (da 200 a 420 milioni) dei fondi a nostra disposizione per importanti opere energetiche, abbiamo sbloccato i fondi europei per i lavori del MOSE, la barriera mobile che difenderà Venezia dal fenomeno ormai ricorrente dell’“acqua alta”.

    Non appena si è profilata la crisi finanziaria globale, abbiamo convinto Europa e Stati Uniti ad affrontarla con interventi coordinati, basati su questi punti fermi: non consentire il fallimento di nessuna banca, proteggere i risparmi dei cittadini, garantire le fasce più deboli, sostenere le imprese e i lavoratori. Il nostro Governo ha dato l’esempio a tutta Europa: abbiamo messo al sicuro i conti pubblici con una legge finanziaria valida per la prima volta non per uno ma per tre anni; siamo stati i primi, il 10 ottobre 2008, a garantire che nessuna banca italiana sarebbe fallita e a proteggere i risparmi depositati nelle nostre banche.

    Siamo quelli che in Europa hanno stanziato più fondi a favore delle famiglie, dei lavoratori, delle imprese e dell’economia reale, per un totale di 55,8 miliardi di euro: 17,8 miliardi per rimettere in moto le grandi opere bloccate dalla sinistra, 9 miliardi di misure a protezione dei più deboli, 2 miliardi per le imprese dei settori più colpiti, 9 miliardi nel fondo a disposizione della Presidenza del Consiglio per rilanciare le imprese in crisi, 9 miliardi per gli ammortizzatori sociali cosiddetti “in deroga”, perché estesi, per la prima volta, al di fuori della Cassa Integrazione ordinaria e straordinaria, ai lavoratori delle piccole imprese, a quelli interinali, agli apprendisti, ai collaboratori a progetto.
    Per la ricostruzione dell’Abruzzo, superata la fase dell’emergenza, abbiamo avviato interventi per 8 miliardi di euro e coinvolto l’Europa attraverso il Fondo di solidarietà per le calamità naturali. Abbiamo lanciato ai leader internazionali la proposta di “adottare” un’opera d’arte, un monumento storico, una chiesa da ricostruire com’era e dov’era. Abbiamo deciso di tenere la riunione del G8 a L’Aquila, per avvicinare la capitale dell’economia alla capitale del dolore.

    E dalla prossima settimana iniziano i lavori per la realizzazione di abitazioni per 15 mila persone.

    Questi sono fatti, non parole.

    Forte di questi fatti, anche stavolta mi espongo direttamente al giudizio dei cittadini, impegnandomi come capolista in tutto il Paese, così da rappresentare l’Italia in Europa con una investitura popolare diretta che nessun altro leader europeo potrà vantare.

    Per questo motivo sabato 6 e domenica 7 giugno invito gli italiani a votare per il Popolo della Libertà e a scrivere il mio cognome accanto al simbolo. Per metterci in grado di lavorare con maggior forza per il bene di tutti: più forti dell’invidia, più forti della calunnia, più forti dell’odio.

    QUANT’E’ BONO!!! TUTTI INVIDIOSI!!!

  17. Ladytux said

    certo che una che copiaincolla e fa spam delle sue propagande elettorali su un blog e pure comunista..deve essere proprio un genio.
    Bono chi? Bwahahahahahahahahahahahahahahahah
    SPETTACOLO!!!
    Contesterei le sue affermazioni ma io con certa gente non ci parlo. (e se ne vanta pure!!!)

    besos rojos
    ladytux

  18. Ladytux said

    potrebbe essere una burla…ma da quando la loro realtà ha superato la fantasia, chi ci capisce più?

  19. “abbiamo convinto Europa e Stati Uniti ad affrontarla con interventi coordinati”

    Voi, eh?

    Correggetemi se sbaglio: non si tratta dei soliti zerbini di quel diversamente slanciato che sta fecendo ridersi dietro in ogni angolo del pianeta?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: