Ladytux

avanzando senza sosta, su terreni accidentati

Archive for the ‘boiate’ Category

Lettera aperta alla Lario

Posted by ladytux su aprile 29, 2009

Già solo parlarne fa ribrezzo, ma visto che c’è gente di sinistra che ha esultato, rimettiamo un pò di paletti e torniamo al senso critico…

Car…gent…moglie del primoministro, al contrario di quelli che bevono tutto quel che leggono, le scrive una rompicoglioni. Ho appena sentito da uno dei Vs. telegiornali (rai) che lei e i suoi figli sareste vittime della situazione e che visto che, le fa tanto orrore la lista del pdl, allora scrive ad un giornale. Bene. Fa sempre piacere che qualcuno si indigni…Certo vista la Sua posizione,prima di fare demagogia spicciola su una lista, magari sarebbe più logico dire di essere una vittima per avere il suo nome associato ad un plurinquisito, sarebbe più umano dissociarsi dalle riunioni che vengono fatte in casa Sua, magari scrivendo qualcosa di penalmente rilevante, potrebbe (visto che ci abita in quella casa) portare alla luce delle registrazioni o delle carte, Leggi il seguito di questo post »

Posted in boiate, destra, pd-Fi, Senza Categoria | 11 Comments »

Confusioni…

Posted by ladytux su aprile 26, 2009

Il Papa difende l’ora di religione “E’ parte integrante della scuola italiana” Benedetto XVI alla conclusione del meeting degli insegnanti della materia: “Contribuisce a una sana laicità. E il professore diventa una figura importante per i ragazzi” (?????????? )

A parte che sui professori di religione che sono capitati a me c’avrebbe pure ragione, uno idiota che riusciva a fasi sbugiardare da una ragazzina di 10 anni, e l’altro he leggeva solo la gazzetta dello sport in classe…ma la pianta di parlare sempre di cose che non gli competono? O sesso, o preservativi, o aborto, o donne o laicità.. parlasse di chiesa, di gesù, delle stimmate, dei miracoli no?

veniamo al pelato…no il cazzaro,l’altro

Berlusconi: ‘Non siamo equidistanti fra repubblichini e partigiani”

Celebrato il 25 aprile. Il Cavaliere a Onna: “Rispetto per chi lottò dalla parte sbagliata”. E poi: “Potrebbe diventare la Festa della Libertà”. Franceschini: “Il nome non si cambia”. Napolitano: “Pietà per tutti”  (??????????- vabè silviate a parte, intendo)

-Ma Dio…quello del perdono, del volgi l’altra  guancia, quello buono per definizione,  che ci si creda o meno ma a satana l’ha perdonato? C’ha avuto pietà? E dovremmo averla noi per siffatti mostri?

Ultima ma non ultima:

Staino con Vendola, arriva l’espulsione “Ma io corro contro il Pd per aiutarlo”

“Cosa c’è di male? Li voglio solo aiutare a raggiungere il 4%. Punto ai voti della gente del Pd che rischia di astenersi o votare Di Pietro”.  “Io mi sento del Pd, a Vendola l’ho detto chiaro: non chiedetemi di prendere la tessera, vi aiuto ma dopo torno a casa”.

-sono del pd, mi sento del pd, chiedo agli elettori di votarmi come candidato di Sinistra e Libertà, ma poi voglio tornare nel pd… delle due l’una, o la primavera fa male, oppure è una truffa bella e buona, verso  quelli che di pd non ne vogliono sentir parlare e tutto vorrebbero meno che votare uno che si sente del pd..o no?

Ma è fiorita qualche erba particolarmente efficace ultimamente o ormai sono proprio cervelli fritti? Almeno non le dicessero le boiate che pensano.

Aggiungo la notizia che repubblica ha dato a metà probabilmente per opportunità diplomatiche e di sicurezza pubblica…

Febbre suina, paura a New York L’Oms: ‘Emergenza mondiale’

Il ceppo è una ricombinazione di quello suino con quello umano, mai visto prima

– Anche se non vuoi ingenerare il panico nella popolazione, andava detto che probabimente il virus è in italia e in due versioni… Ferrara e Calderoli…magari li isolavano e trovavano un vaccino! No?

Posted in boiate, Chiesa, destra, pd-Fi, Politica, Resistenza, sinistra | 3 Comments »

Ricorda, che questo è stato

Posted by ladytux su aprile 21, 2009

Destinazione Auswitz,

RICORDA CHE QUESTO E’ STATO

Album visivo della Shoah.

pdf_libroauscwitz

Contro il revisionismo storico, condivido un libro (e non sarà l’ultimo) da leggere, guardare e…riflettere

In risposta a tutti questi personaggi…

Posted in boiate, Chiesa, destra, Resistenza, Senza Categoria | 1 Comment »

la lettera di Santoro

Posted by ladytux su aprile 16, 2009

Il vento fischia su Anno Zero e le notizie sono conosciute, hanno preso anno zero e la puntata di giovedì per ribadire che non si può dire quel che si pensa su un fatto (qualsiasi) se questo va controil quadromediatio che si è costruito. Come, Santoro osa dire che qualcosa nei soccorsi e nella protezione civile non è andato? Apriti cielo! Vabè che in Italia bisogna stupirsi se qualcosa, comunque funziona e ritardi sprechi e disfunzioni sono per noi ovvie e normali, ma non è mica detto che deve essere così  per forza e bisogna dire “vabbè”! Quello che è successo fino ad oggi,  anno zero nel ciclone e la richiesta di una trasmissione che ritratti lo avete qui (inutile centuplicare la cronaca), io vi riporto la risposta di Santoro, e, dopo questa lettera, m’è improvvisamente diventato simpatico.

da michele santoro

AL DIRETTORE GENERALE RAI MAURO MASI

Alla c.a.
Prof. Mauro MASI
Direttore Generale RAI

e p.c.

Dott. Antonio Di Bella
Direttore TG3

Dott. Antonio MARANO
Direttore RAI DUE

Roma, 15 aprile 2009

Egregio Direttore,
mi riferisco alla Sua di oggi contenente rilievi sull’ultima puntata del programma Anno Zero.
Respingo gli addebiti che mi vengono mossi in quanto sono certo di aver esercitato con i miei collaboratori la professione di giornalista con grande correttezza.
Inoltre faccio presente che alla mia redazione non sono pervenute richieste di rettifica o annunci di iniziative legali da parte di alcuno.
Le ricordo come la stessa Rai abbia recentemente riconosciuto che l’autonomia del giornalista non può essere menomata, nemmeno dall’editore.
Riguardo ai rilievi sui singoli servizi ribadisco che l’equilibrio di una trasmissione deve essere valutato nel suo complesso, nel generale contesto dell’informazione offerta dal servizio pubblico e valutando nel merito se ciò che si descrive o si narra sia vero o falso.
Le nostre critiche alla mancata pianificazione dei soccorsi trovano ampia conferma nei giornali di tutto il mondo. Lo stesso Enzo Boschi, presente in trasmissione, presidente dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, facente parte della Commissione Grandi rischi ed uno dei massimi esperti italiani in materia di eventi sismici e di Protezione Civile, ha più volte sottolineato: “Santoro ha ragione a fare questi rilievi”.
Tutto ciò non sminuisce il comportamento straordinario dei soccorritori dopo che si è verificato il terremoto, comportamento che nessuno di noi ha mai messo in discussione e che siamo pronti a ribadire in tutte le circostanze.
Mi lasci infine dire che la sua decisione di sospendere Vauro rappresenta una censura che produce una grave ferita per il nostro pubblico e per l’immagine della Rai. La invito a soprassedervi.
Con i migliori saluti.

Michele Santoro

E su Vauro ci sarà un post ad hoc, poco cronicistico e molto di cuore

Posted in boiate, destra, pd-Fi, Politica | 6 Comments »

regime fascista atto II, scena 4

Posted by ladytux su aprile 5, 2009

«Ci sono state calunnie nei miei confronti e disinformazioni nei confronti dei lettori. E quindi, a un certo momento io non voglio arrivare a dire» che servono «azioni dirette e dure nei confronti di certi giornali e di certi protagonisti della stampa, però sono tentato perché non si fa così»

porello…c’è rimasto male…

(che fa, minaccia?)

Nella seconda puntata vedrete il Duce di Arcore che tenta d’ invadere la Gran Bretagna e rapire la regina Elisabetta, colpevole di averlo smer…ripreso davanti a tutto il mondo.

Ricordo che c’è un articoletto di legge da contastare... perchè il cav.non dice mai niente per caso..

Aderire all’appello qui ma anche di questo (e di altre firmette he dovevate mettere, smemorati di sinistra) ne parleremo per benino. Intanto andate a leggere.

Posted in boiate, destra, pd-Fi, Pdci, petizioni | Leave a Comment »

Veltroni..era meglio che stava zitto!

Posted by ladytux su marzo 31, 2009

«Sinistra autolesionista» Veltroni torna a parlare
di Tullia Fabiani

Ed erameglio che stava zitto, mi sono tornati 15 anni di incazzature
Riporto i pezzettini “migliori”, tanto l’articolo lo
avete al link indicato:

[il problema è la]..mancanza di «una vera e propria stagione riformista, come quella conosciuta da altri Paesi, Gran Bretagna e Stati Uniti sopra tutti»; sull’impressione che anche quando si concluderà «questo ciclo politico, ci ritroveremo un Paese con gli stessi difetti e le stesse contraddizioni perché mancano coalizioni coerenti e coese». Anzi, peggio. «Questa non è una destra riformista, lascerà il paese peggio di come lo ha trovato». E lui da cittadino e da politico si dice «preoccupato» per «il peggioramento della vita sociale, delle differenze tra aree povere e ricche».

Ricordiamo al PD il pacchetto welfare, quello che vide in piazza la parte sana del paese che il pd stesso accusò di non volere un paese moderno (come gli Stati Uniti suppongo) ricordiamo al pd gli attacchi all’articolo 18, ricordiamo al pd i loro presenti al family day, ricordiamo al pd i soldi spesi per le scuole private dal loro ministro Fioroni, ricordiamo tutto quello che i ds e la margherita hanno osato fare al governo, e se qualcuno a  sinistra si incazzava era “arcaico”

Ed è sempre “a braccio” che parlando di partiti Veltroni fa un’accusa che sembra essere un’ammissione di colpa per il Pd e per la mancata sintesi: «I partiti non possono contenere dentro di sé tutto e il contrario di tutto. Devono essere omogenei, quando il partito pensa di essere governo e opposizione non funziona». Questo impedisce la mancanza di una vera alternanza politica per il Paese.

Ah si? Buongiorno. Ricordiamo al caro sinnaco che il primo a dire si maanche no era proprio lui, tacciando di radicalismo tutti quelli che osavano contrastare questa boiata. Quindi ora butta la tessera del pd o si batterà per cacciare…si ma chi? Confindustria? Gli amici dei palazzinari? i clericali? Ricordiamo la fantastica cena con Bertone che  fece bocciare l’albo per le unioni civili al comune di roma (legge di proposta popolare le cui firme furono raccolte non da esponenti polpottiani ma da esponenti della margherita e dei radicali),   Ricordiamo che il Veltroni esulava ad ogni domanda in merito, ricodiamo  che veltroni pur di tenersi la poltroncina e portare allo sfascio minò anche il governo prodi… beh ma non gli hanno menato? Sarà topogigio, ma mica è scemo, ha scelto come platea glistudenti della luiss che vedono in confindustria l’unico loro Dio. Andasse a fare questo discorso  alla sapienza… Ah no quelli sono cattivi, hanno osatomanifetare contro il Papa (aggressione inaudita! pd dixit)


“opposizione e governo”Le ipotesi sono due…la prima, rivolta alla sinistra (vera): Per la serie se siete al governo e volete difendere il programma e le promesse fatte agli elettori, se siete al governo con gente che s’è rimangiata tutto quello he avete detto, per favore zitti muti e fateci un caffè. E basta con questa democrazia che avete rotto le balle.
La seconda…va bè il pd sta all’opposizione ma anche algoverno, nonpossiamo fare proprio opposizione facciamo finta, anzi non facciamo nemmeno finta, tanto le elezioni sono lontane (cazzo la ardegna me la sono scordata) basta che ci fa governare il sabato. La domenica no che devo andare a messa con Paola Binetti, fioroni, rutelli e Franceschini che poi il santo padre si arrabbia.
la chicca deve ancora venire:

Questo è il pezzo del cammino da fare. Insieme a un’opposizione dura: «Il rafforzamento dei poteri del premier e il divieto di tenere le sue Tv sono due cose che devono per forza stare insieme». L’ex segretario dei democratici ha detto di «vedere dei rischi sul cammino della nostra democrazia». «La democrazia fa fatica a decidere, e c’è il rischio che si faccia strada un’idea di concentrare il potere in una sola mano. Questo mi fa paura. D’altro canto è evidente che non può accadere quello che c’è stato nel passato, ma il rischio di una democrazia formale con caratteristiche autoritarie esiste».

Ci fu un tempo in cui al soggetto di cui sopra (quello basso e pelato, non topogigio) gli furono date garanzie su mediaset…non gliele diede fini ma i ds. Ci fu un tempo che d’alema disse “conflitto  di interessi?” non possiamo mica fare tutto insieme, avremmopotuto anche farlo per decreto” Erano passati circa un anno e mezzo e nel frattempo come primo atto s’erano divertiti con l’indulto salva Previti.
Ci fu un tempo successivo in cui il nanetto era politicamente morto, fini e casini chiedevano la legge sulle tv, un uomosi alzò in piedi contro tutti e disse “senza Silvio non si va da nessuna parte”
Ci fu un tempo dove topogigio correva dietro a Silvio cercando un dialogo, per riscrivere le regole del gioco  (con mafiosi piduisti fascisti e razzisti) ci fu un tempo in cui topogigio censurava ai suoi elettori i fischi contro Silvio,ci fu un tempo in cui topogigio se la prendeva contro i comunisti perchè era sbagliato asserire l’antiberlusconismo, ci fu un tempo  che uolter se la prendeva anche con di pietro (non aveva altri con cui prendersela ormai, aveva distrutto la rappresentanza parlamentare) perchè osava contestare Silvio…ci fu un tempo ed è questo qui,che topogigio ha rotto il cazzo con queste boiate da banderuola vigliacca senza palle credendo che la gente sia idiota e forzaitaliota e non capisca le balle che i ds prima e il pd poi vanno raccontando.

ma mica ha finito:

In tal senso le regole interne potrebbero essere una maggiore garanzia: organizzare per legge i momenti più importanti della democrazia interna dei partiti a partire «dalle primarie con le quali scegliere a livello locale» i candidati in Parlamento. È una regola importante. «Sono i segretari dei partiti – ha spiegato – quelli che fanno le liste. Il principio che vale è quello dell’obbedienza e della sudditanza. Sarebbe meglio la preferenza rispetto a questo obbrobrio, ma anche le preferenze hanno i loro aspetti negativi». In definitiva Veltroni ritiene che la soluzione migliore sarebbero «collegi uninominali con elezioni primarie per tutti i partiti attraverso le quali definire le candidature».

Ed infatti anche nelle ultime votazioni interne al pd le preferenze sono scomparse.

Ma anche…

Marianna Madia ce la ricordiamo?

Invece l’esempio più negativo viene per Veltroni dal «congressino» del Pdl: «Alla fine Silvio Berlusconi ha nominato anche tutti i segretari regionali.  È la conferma che le architravi della democrazia interna ai partiti vanno fissate per legge».
Gli studenti siglano con un applauso. È l’ora di altre domande, ma ricorda Veltroni, «non sulla stretta attualità politica». Meglio la storia.

quale? quella vera o quella “condivisa?” Della “sinistra?” Non essendo mai stato comunista forse conosce meglio quello della dc.

Oggi facendo zapping ho becato la Pierno in tv che si scagliava contro la castrazione chimica…ma non piaceva tanto al segretario Uolter? Dov’era la Picerno all’epoca? Dormiva? O era più comodo stare zitti? O è più comodo parlare a due mesi dalle elezioni (ed ha fatto male visto che si è fatta stracciare da una come la santanchè… ed andiamo avanti) il baratro è visibile..ameno che non si provi a cambiare strada e si svolti  decisamente a sinistra. Rimandate a casa sta gente!

Come fece dire il rande Guzzanti ad un Rutelli preocupato “berluscò ricordati degli amici”…

Posted in boiate, pd-Fi, Politica | 8 Comments »